Gigi D’Alessio: “Cosa penso della Fiorentina? Di solito ce la mangiamo”

Gigidalessio

Gigi D’Alessio, cantante e conduttore radiofonico, è stato stuzzicato sul tema Napoli-Fiorentina, partita che domenica prossima sarà molto seguita perché si sfideranno le due squadre più in forma del campionato e nel suo programma su Rtl 102.5 ha detto: “Cosa ne penso della partita Napoli-Fiorentina? Di solito la Fiorentina ce la mangiamo!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

68 commenti

  1. Cris 74 ma hai qualcosa da dire sulla coppa Italia ? Avete perso allora e tante altre volte allora state zitti!!!!!

  2. Domenica la mangi con contorno di patatine al forno a forma di polloni, ti ce ne vorrano almeno quattro o cinque.
    Buon appetito e saluta la capolista!

  3. onora il padre

    Che tristezza! Eppure Napoli aveva espresso anche dei talenti canori non indifferenti nel passato. Segno dei tempi…

  4. Quando il nostro parla è folcloristico, quando canta è lassativo.

  5. Redazione: quando pubblicate dichiarazioni/interviste di questo “cantante”, potreste denominarlo Luigi D’Alessio anzichè Gigi? Gigi mi pare troppo confidenziale e io (come mi pare tutti) non ci voglio avere niente a che fare con lui…
    Grazie!

  6. Premessa : non conosco bene l’argomento relativo alle “scie chimiche ” anche se oramai le voci che scappano fuori dal mainstream sono molteplici ed importanti. Devo però dire che c’è una prova inconfutabile dell’esistenza di queste scie…quale prova ? IL FATTO CHE LA GENTE ASCOLTI E COMPRI I DISCHI DI QUESTO INDEGNO. Se i cervelli non fossero ottenebrati come è possibile la vendita anche di un solo CD per un cacasenno di tal portata ?

  7. Dai ragazzi parliamoci chiaro…. la tatangelo e’ una super topona e se sta con lui ci deve essere qualche manfrina sotto…e’ brutto, quasi pelato, napoletano, rachitico e ha un viso che non pare nemmeno suo da quanto e’ terribile…Non gli si può dire nemmeno che sappia cantare, perché fa schifo…. saranno i soldi va…

  8. SPERIAMO TI SI FURMINI LA CHITARRA!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*