Gilardino e la Fiorentina: Ecco perché l’attaccante ci è rimasto male…

Gilardino Cesena

“La Fiorentina? Alla fine della scorsa stagione pensavo volessero tenermi, invece…”. Diciamocela tutta, Alberto Gilardino ci è rimasto un po’ male per il fatto di non essere stato confermato in viola. Ma a cosa si riferisce l’attaccante, ora al Palermo, quando parla così? Da dove nasce questa sua considerazione e stoccatina allo stesso tempo? Al fatto che c’era stata una mezza promessa fattagli da Andrea Della Valle al termine della scorsa stagione, che sarebbe poi dovuta tramutarsi in una nuova trattativa con il Guanghzou, il club cinese che deteneva ancora la proprietà del suo cartellino, per riaverlo ancora a Firenze. Per molti motivi questa mezza promessa non si è concretizzata, probabilmente per la voglia di Paulo Sousa di avere un centravanti con le caratteristiche di Kalinic, che entrasse maggiormente nell’azione della squadra, piuttosto che un uomo da area di rigore come il Gila.

Foto: Paolucci/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Non ne farei un dramma se non è rimasto. Chi c’è è meglio.

  2. A me personalmente spiace molto che non sia rimasto, mai una polemica, sempre disposto a fare anche il lavoro sporco, andò via da Firenze nell’anno in cui rischiammo la B. Non gli si passava una palla neanche a morire. Per vedere un cross decente doveva guardare YouTube mica aspettare i compagni di squadra

  3. Auguri per la tua nuova carriera, grande Gila 😉

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*