Gilardino: “La lampadina è sempre accesa. Tornare a Firenze era quello che volevo e ho fatto di tutto per rivestire la maglia viola”

GilardinoAtalantaIl centravanti della Fiorentina, Alberto Gilardino, ha concesso un’intervista al mensile Calcio 2000. Eccone un’anticipazione: “La separazione con la Fiorentina? Quegli ultimi mesi con la maglia viola nel 2011 erano stati molto difficili. Tra infortuni e il gol che non arrivava, decisi di cambiare. C’era aria di cambiamento, un vero e proprio cambio generazionale. Mi dispiacque lasciare la squadra a metà stagione ma non potevamo andare avanti. La battuta della luce? Conoscevo il mio valore e lo conosceva anche la gente. Non mi ha pesato, alla fine mi sembra di aver continuato a segnare come sempre e in qualsiasi squadra. La lampadina è sempre accesa? Direi di sì. Sono molto felice di essere tornato a Firenze, era quello che volevo, appena ho saputo che il patron aveva intenzione di richiamarmi ho fatto di tutto per tornare. Qui sono sempre stato bene. In viola ho toccato il top, segnando gol importanti ed esultando con i tifosi. Sono contento anche perché mi ha voluto lo staff tecnico, sono qui per continuare dove ci eravamo lasciati, con il violino in mano sotto la curva”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Chi se ne frega del tuo futuro in viola. Io sarei andato alla Atalanta o al Cagliari con altri 2 anni da titolare in A avrei raggiunto i 200 gol. Cosa x pochi. Guarda Toni. Lui si è rimesso in gioco in provincia e ha il rispetto di tutti. Tu non hai le ….. vuoi subire x il futuro un ruolo da dirigente ad Andrea. Che paraculo

  2. Il capriccio di un presidente dagli atteggiamenti imbarazzanti come Andrea Della Valle.

  3. Ragazzi questo non e’ nemmeno lontano parente di Toni. Questo e’ in pensione, certe immagini in panca ne evidenziano un rigor mortis!!!

  4. prendevamo maxi lopez in prestito facevamo prima…

  5. Gila può essere importante. Montella deve crederci.

  6. RICCARDO CARISIO

    MA ALLORA IL PROBLEMA DOVE STA’ SE QUESTO NON GIOCA NEMMENO MORTO,,,MA I TIFOSI AVREBBERO DIRITTO A DELLE SPIEGAZIONI DAL “GRANDE” MONTELLA O NO ??? E PERCHE’ E’ STATO COMPRATO DOPO AVERE MANDATO VIA SCIAGURATAMENTE TONI??? MA TUTTA QUESTA CONSIDERAZIONE E SOLIDARIETA’ CHE HA MONTELLA, DA DOVE GLI VIENE E PERCHE’!!!! MI SEMBRA DI RIVEDERE UN FILM GIA’ VISTO,,,L’ERA PRANDELLI …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*