Questo sito contribuisce alla audience di

Gilardino risponde a Rossi e Corvino: “La luce non si è mai spenta. Un grazie speciale ai Della Valle e ai tifosi viola”

GENOVA – L’ex attaccante viola, Alberto Gilardino, presentato alla stampa solo oggi, ha voluto così ricordare Firenze e la Fiorentina: “Sapevo dell’interessamento del Genoa già dal mercato estivo, ma la mia scelta e anche quella della Fiorentina era stata quella di rimanere in viola. A dicembre poi il presidente Preziosi si è fatto vivo nuovamente e alla fine ho deciso di vestire questa maglia. Faccio un ringraziamento speciale alla famiglia Della Valle, ringrazio la città di Firenze, meravigliosa e i tifosi che mi sono stati sempre vicini, abbiamo vissuto delle stagioni importanti ed emozionanti.  Prima di tornare a suonare il violino bisogna segnare. La luce dentro di me non si è mai spenta, ho sempre dato tutto per la maglia della Fiorentina ho anche affrettato i tempi per rientrare e questo dimostra che non ho mai tirato i remi in barca”.

Ha collaborato: Michela Lanza

Gilardino: “A Firenze ho attraversato un brutto periodo. Il mio abbraccio ai miei ex compagni”

Gilardino: “L’addio a Firenze? I matrimoni e i divorzi si fanno di comune accordo. Ho sentito i fratelli Della Valle e…”

FOTO Fiorentinanews: Le immagini della presentazione genovese di Gilardino

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. La luce era spenta, eccome! Non esultava più manco quando segnava!

    Ora è un avversario come tanti altri e da tale sarà trattato!

  2. Mauro per alessandro

    Corvino senza la voce del padrone non puo’vendere nessuno.che sia chiaro.eppoi grande jojo per carita’,ma quanti gol segna a campionato?io dico pochi.se aspettiamo che ci salvino i suoi gol siamo morti.la cosa grave e’che sapendo da un anno almeno che gila se ne voleva andare,non abbiamo pensato ad un sostituto all’altezza.va da se che senza soldi trovarne uno e’molto complicato.

  3. A me non me ne frega un tubo se la luce s’era spenta oppure no o di chi è la colpa. Ciao Alberto e grazie di tutto. A me importa che oggi a Firenze non c’è un sostituto, non dico degno dei suoi gol in tre anni, almeno degno. E tremo al pensiero di quello che potrà combinare il Ds, sempre che faccia qualcosa

  4. Lando da Casalguidi

    con un nuovo contratto di 4 anni e mezzo scommetto che la luce si è RIACCESA!!….ma per favore…

  5. Invece di pensare a chi sostituirà Gilardino noi abbiamo bisogno di giocatori che segnano,
    quindi non basterà prendere una punta ma ce ne vogliono almeno due, perche le prossime partite saranno ancora più dure e noi dobbiamo vincerle se vogliamo salvarci.
    Al di fuori di JOJO non segna nessuno e se non comprano gente che tira in porta noi si va dritti dritti in “B”. A questo punto si doveva aver già preso qualche punta forte e invece si dorme si aspetta chi sa cosa , Andrea le nozze coi fichi secchi non si fanno credimi.

  6. corvino ci manderà in B, a meno che non ci salvi Jovetich
    con qualche prodezza.
    dopo di che Corvino venderà anche lui!

  7. chi decide se e` andata via la luce non e` di certo il giocatore. bensi` i suoi tifosi, cioe` noi, che abbiamo trovato qualsiasi scusa (per un anno e mezzo) per non prenderlo a pomodorate. il mestiere del bomber e` fare goals. lui faceva solo compassione.

  8. ma poi in poche parole il gila qui a firenze cosa ha fatto di cosi surreale…..vai a genova e vediamo cosa farai sicuramente se noi prendiamo amauri facciamo un salto avanti lui ha piedi testa e corsa….il gila solo area piccola

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*