Giovanni Galli: “Parliamo del futuro perché ci hanno tolto la voglia di guardare la Fiorentina ora”

Giovanni Galli, ex portiere e dirigente della Fiorentina, a Lady Radio ha parlato così: “Ho sentito una velata amarezza da parte di Corvino nel non veder fruttare le sue scelte a livello di mercato. probabilmente se potesse tornare indietro anche lui avrebbe cambiato allenatore, e lo ha fatto anche velatamente capire. Lui e Sousa hanno due modi completamente diversi di vedere e fare calcio. Ormai siamo costretti a parlare di altro e del futuro della Fiorentina perché ci hanno tolto l’entusiasmo e la voglia di vedere le partite la domenica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Ho letto due volte e non mi è chiaro..a chi attribuisce la colpa il signor Galli? Chi ci ha tolto la voglia di guardare le partite..Sousa che non è capace di FAR FRUTTARE i giocatori che ha preso corvino? Io ci leggo questo tra le righe..e ovviamente non sono d’accordo..non ci vuole un genio del calcio per capire che se dai Olivera ad Ancelotti quello piuttosto fa giocare suo figlio in fascia sinistra.

  2. Pienamente d’accordo con il grande Galli!

  3. Oggi lady radio un c’è stato i verso di sentilla…

  4. Io non lo reggo il maresciallo Corvino con l’amarezza… non lo reggo. Ma quale amarezza, lui è il capo, se vuole Sousa lo fa fuori domani, ma quale amarezza? L’amarezza la provo io e i tifosi della Fiorentina nel vedere alla guida della nostra squadra un bofonchioso maresciallo con gli attributi rattrappiti, che si appoggia al ragionier Cognigni e alla Vergine Andrea affinchè gli forniscano supporto morale considerate le corna che gli mette la moglie Sousa. Ma dove è uscito questo Corvino? Da una commedia di Lino Banfi? Il maresciallo cornuto che piange miseria… naturale che poi la Fiorentina diventi una commedia, se non una farsa, tragica…

  5. …e’ vero corvino e la proprieta’ vogliono un profilo di basso livello in linea con le scelte della societa’ x il ridimensionamento della prossima stagione..sousa e’ troppo ingombrante x questa fiorentina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*