“Giuse’ sto ‘na me..a” quell’insolito colloquio tra Cassano e Rossi

Durante l’intervallo di Sampdoria-Fiorentina va in scena un divertente siparietto nel tunnel che porta negli spogliatoi. Antonio Cassano e Giuseppe Rossi si vedono e si abbracciano. E l’attaccante della Samp fa a quello della Fiorentina: “Come stai?”. Rossi risponde: “Bene, bene e te?”. E Fantantonio: “Sono contento Beppe, io ti dico la verità, sto ‘na merda (testuale ndr)” e i due finiscono questo insolito colloquio ridendo a crepapelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Ho sempre avuto un debole per fantantonio, peccato per la testa. Poteva essere il numero 1 o quasi…. Forza Antonio!!!

  2. SE CASSANO AVESSE AVUTO LA TESTA DI ROSSI SAREBBE DIVENTATO MARADONA O QUASI

  3. se avessi avuto la testa di Rossi saresti stato un super campione auguri Antonio

  4. onora il padre

    Probabilmente invece di domandarsi cosa avrebbe potuto fare se avesse avuto la testa giusta, sarebbe il caso di domandarsi che tipo di uomo sarebbe diventato senza il calcio. Questo e’ il minore dei mali. Peccato pero’…

  5. E’ proprio vero come dice il proverbio che chi c’ha l’pane n’c’ha i denti, se questo avesse avuto la testa come i piedi…….

  6. Semplice scambio di saluti tra due persone che si conoscono e si incontrano dopo un po’ di tempo dall’ultima volta. Non ci vedonquesta gran notizia…
    Cmq Cassano è il più grosso flop calcistico degli ultimi 20 anni: mezzi tecnici ILLIMITATI, testa completamente vuota… che peccato!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*