Gli osservati speciali di Sousa

Ieri era presente anche Paulo Sousa, insieme a Giuseppe Rossi, al “Buozzi” per ammirare la Fiorentina Primavera, che ha escluso il Chievo dalla Coppa Italia con una rimonta pazzesca. Il portoghese già in estate, con la rosa ancora da completare, ha avuto modo di sperimentare diversi giovani del settore giovanile: su tutti Fazzi e Capezzi, poi partiti in prestito, ma soprattutto Diakhaté, centrocampista che fece parte anche della spedizione in America nonostante i 17 anni ancora da compiere. Lui e Minelli i gioiellini maggiormente in rampa di lancio, con Bangu subito a ruota e visti i bei frutti ottenuti di recente con Babacar e Bernardeschi, chissà che non ci sia spazio per qualcuno di loro nel corso della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA