Gli step di Corvino: ora serve l’approdo alla seconda fase

Pantaleo Corvino in primo piano. Foto: Fiorentinanews.com
Pantaleo Corvino in primo piano. Foto: Fiorentinanews.com

Il lavoro di Pantaleo Corvino è complicato e febbrile ed è partito dal suo vecchio amore: i giovani. Ne sono arrivati tre, di belle speranze, già protagonisti nelle rispettive prime squadre e dai 20 anni in giù: Diks (’96), Dragowski (’97) e Hagi (’98). Calciatori che presumibilmente troveranno qualche spazio nella prossima stagione ma non certo calciatori in grado di spostare gli equilibri. Serve ora il passaggio alla seconda fase del mercato, quella dell’arrivo dei calciatori subito pronti all’uso: una transizione che dovrà vedere anche le corrispondenti operazioni in uscita. Solo con il secondo step di Corvino l’estate della Fiorentina si potrà accendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Attendo con ansia il terzo step: quello delle giustificazioni di ciò che non si è riusciti a fare. È notoriamente la fase nella quale Corvino, tra metafore e iperboli, notoriamente riesce a dare il meglio di sé, sfoderando un’insospettabile padronanza della lingua italiana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*