Questo sito contribuisce alla audience di

Gomez: “Babacar e Bernardeschi hanno fame e voglia e sono sulla strada giusta. Il gol alla Juve? Bello e indimenticabile, se non ci fosse stato Pirlo…”

GomezChievoMario Gomez ha parlato anche di alcuni compagni di squadra nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport-Stadio: “Marin? Ricordo quando giocato con lui in Nazionale. E’ un trequartista ma può ricoprire tutti i ruoli in avanti. Era un giocatore velocissimo con la palla, molto forte nell’uno contro uno. Credo che non sia cambiato anche se non lo vedo giocare da un po’”. Su Babacar e Bernardeschi: “Sono ragazzi in gamba, fuori e dentro il campo. Hanno fame e voglia. Ricordo che in ritiro restavano ad allenarsi fino all’ultimo e anche di più per migliorare e imparare. Puntano al massimo, li vedo pronti per la A e con le qualità per arrivare in alto. Entrambi sono sulla strada giusta, lo vedremo durante il campionato. Siamo contenti che tutta la A non lo conosca (si riferisce a Babacar ndr) e lo stesso vale per Bernardeschi. Faranno una stagione positiva. Il gol alla Juve, il mio più bello in Italia? Mi rammento bene anche il primo fatto con la Fiorentina a Marassi contro il Genoa diciamo che me li ricordo tutti anche perché non sono stati molti. Però so bene quanto a Firenze conti segnare alla Juve. Peccato non sia bastato per passare il turno, al ritorno a Firenze, Pirlo mise dentro una punizione incredibile”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Se non ci fosse stato Pirlo, ma anche Neto, piazzando la barriera con un buco di due metri alla sua sinistra e dove il Bresciano ci si è subito fiondato, non credendo ai suoi occhi di tanta ingenuità.

  2. ed io sono contento che mario sia da esempio a babacar e bernardeschi….perchè non è solo un buon attaccante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*