Questo sito contribuisce alla audience di

GOMEZ, LA DIFESA IN PASSATO E UN ASPETTO CHE PREOCCUPA. LA RISPOSTA ALLE CRITICHE DEI LETTORI

GomezInter2La mia “lettera aperta” a Mario Gomez ha scatenato un diluvio di commenti (li ho letti tutti), la maggior parte negativi nei miei confronti. Poco male. Sono uno che ha sempre accettato le critiche, anche quelle meno “costruttive”. Soprattutto non mi sono mai sottratto al confronto con i lettori, un esame quotidiano che ogni buon giornalista deve fare. Talvolta si viene promossi, altre volte no.
E’ chiaro che le dieci domande a Gomez contengono qualche provocazione. Ritengo di potermelo permettere perché ho sempre difeso a spada tratta, in tempi non sospetti (chi segue il mio blog o i miei interventi su radio e tv lo sa bene), Mario Gomez e il suo ingaggio da parte della Fiorentina. L’ho difeso da chi insinua che ce l’hanno venduto rotto, da quelli che sostengono sia un bidone, da chi lo vede ormai in fase calante, da chi gli rinfaccia l’alto costo del suo cartellino. Io ho sempre affermato che Gomez è un grandissimo centravanti col gol nel dna, tanto che la Fiorentina ha potuto permettersi, avendo lui, Babacar, Bernardeschi, Cuadrado, Joaquin e Marin, di non integrare il parco-attaccanti dopo l’infortunio di Rossi.
Tuttavia queste considerazioni non annebbiano il mio spirito critico (e il “voler bene” alla squadra da molti invocano non c’entra niente). Gomez ha mostrato nella partita di domenica scorsa problemi e difficoltà francamente imprevedibili. E’ apparso come l’ombra del giocatore che aveva bucato la rete del Real Madrid in precampionato. Fuori condizione ma, soprattutto, fuori fase. Questo è l’aspetto che mi ha preoccupato. E non credo di essere il solo. Un eccesso? Forse. Anzi, speriamo che sia così. Fortunatamente dopodomani si rigioca e Gomez avrà subito l’occasione per smentirmi. Ne sarei felice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

68 commenti

  1. Caro Matteini, senza polemiche nè tantomeno toni forti, ma il suo Gomez è un giocatore supervalutato, punto. Un conto era giocare nel Bayer con quel popò di squadra che te la mette lì 20 volte a partita (da questo punto di vista se Gomez è un campione, Toni cos’è stato?), altro conto è venire a Firenze e giocare nel nostro campionato. E si è visto. Stravisto. Solo i ciechi si ostinano a non vedere. E Firenze, ahimè, è piena di gente che la prende troppo “sportivamente”. Forse è anche x questo che le ambizioni sono tante ma le vittorie pochine. Anche in quel campionato 1958-’59, parole del grande Giuliano Sarti, con un Altafini a parti invertite (ERA NOSTRO, E POI PUFF…) il tricolore si attaccava noi, non il Milan.

  2. totale 34 partite 95 reti
    media 2,8 reti a partita
    proiezione a 38 partite +11 reti
    totale
    106 reti
    CVD

  3. or mi sovvien:
    Fiorentina-Genoa 7-1
    Fiorentina-Udinese 7-0
    Torino-Fiorentina 0-6

  4. ancora in tema di nostalgia: correva l’anno 1958.
    HAMRIN – GRATTON – MONTUORI – LOJACONO – PETRIS
    quasi 100 reti in campionato ma, salvo il vero, con 4 partite in meno (campionato a 18 squadre). A 20 squadre forse la Juve oggi non avrebbe il record.
    questi giovanotti fecero la bellezza di 20 reti in sole 3 partite consecutive:
    Fiorentina- Udinese 7-0; Torino – Fiorentina 0-6; Fiorentina – Altra Malcapitata 7-1
    E si arrivò secondi!!!!!

  5. mi ricordo che un anno Miguel Angel Montuori, arrivato sotto porta, alzava la palla ‘a cucchiaio’ e la buttava dentro di testa, perché di piede aveva sbagliato gol fatti da un metro!!!! E si parla di un campione che, dai 23 ai 27 anni (addio al calcio) ha fatto la storia della Fiorentina.

  6. Sei il piu forte Gomez!!!!

  7. TUTTE LE C****** CHE AVETE SCRITTO ,NON LE LEGGO!
    MA SUPERMARIO è UN CAMPIONE,NON è BALOTELLI,
    DATEGLI UN PO DI TEMPO E VEDRAI CHE LA BUTTA DENTRO
    MONTELLA LI DEVE ANCHE FARE I CROSS!!!!
    NON VOGLIO METTERLI IN CONCORRENZA
    TANTO MARIO TORNERA A SEGNARE IN OGNI CIRCOSTANZA
    STEFANO

  8. E ci ha ragione. Aggiungo che nel 2013 ha giocato poco e quel poco con gli stessi problemi. Statico, stanco, fuori fase per molto tempo. Non so che dire malo vediamo tutti che non va. Magari domani cambiamo tutti idea ma fino ad oggi, questo è il quanto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*