Questo sito contribuisce alla audience di

Gomez: “La mia astinenza era diventata una notizia, ma i motivi non importavano a nessuno. Trattato come show-man e non come persona”

GomezPanchinaAltro passaggio significativo dell’intervista rilasciata a Kicker da Mario Gomez è quello relativo alla prolungata astinenza da gol del centravanti della Fiorentina. Gomez replica e puntualizza: “Si è detto che non segnavo da 259 giorni. Ma nessuno ha ricordato il fatto che duecento sono passati fra infortunio e vacanze estive. La notizia era diventata la mia astinenza, ma i motivi importavano poco o nulla. La domanda più importante era “quando torni?” e non “come stai?”. Parlando del mio periodo senza reti si vendevano più copie che scrivendo “Gomez desta una buona impressione fisica”. Noi calciatori siamo dei privilegiati, ma siamo diventati degli show-man e non più persone”. E poi aggiunge ancora: “Avevo comprato un tavolo da ping pong durante la mia riabilitazione perché avevo bisogno di adrenalina sportiva. Ma mi faceva male il ginocchio e dovevo giocare da seduto”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Gomez ha ragione in pieno!! non possiamo sparare giudizi definitivi!! forza mario!!

  2. Gli attaccanti devono fare gol…….sono li davanti per quello.

  3. Per me Cisko73 conti come quei altri tifosi che criticano sempre..cioè meno della *****..io Gomez lo difendo..perché lui è il presente..Babacar è il nostro presente ma soprattutto futuro..

    Non sono un cocomero come vuoi..che cerca la rottura in attacco..tra Baba&Gomez..vanno sostenuti entrambi..

    In certe partite è più adatto Gomez in altre Babacar..quella di venerdì era Gomez..non a caso con Baba ci siamo chiusi e lo ha tenuto a bada il solo Ogbonna..

    PER IL RESO SCRIVI QUELLO CHE VOI E DI QUELLO TI PARE..MI INTERESSA INTERESSA GIUSTO..CIOÈ NULLA..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*