Gonzalo sì, Gonzalo no. La sua peggior stagione in viola non lo aiuta

Gonzalo Milan

Quello di ieri è un vero e proprio caso (l’ennesimo) scoppiato dal nulla in casa Fiorentina. L’argentino, capitano dei viola, non ha ritenuto adeguata l’offerta di Corvino e tramite il suo procuratore (che non dimentichiamo mai essere alle dipendenze del calciatore stesso) ha fatto sapere di essere amareggiato e che a queste condizioni il rinnovo non arriverà. E’ una situazione delicata e noi, come abbiamo già detto, non ci sentiamo di definire saltata la trattativa perché questi “scossoni” ci possono stare in sede di contrattazione. Ma i tifosi cosa ne pensano? Rinnovare il contratto di Gonzalo di un altro anno ad ogni costo? Oppure prendere la vicenda con più leggerezza perché questo Gonzalo per la Fiorentina non è fondamentale? Difficile dirlo, certo è che andare a trattare il rinnovo nel corso della sua peggior stagione con la maglia viola non aiuta Gonzalo a strappare l’accordo che chiede lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Astori stesso quest’ anno che sta facendo?
    Poi il centrocampo con badelj con la testa al milan e vecino infortunato che copertira da. É normale che la difesa abbia il suo da fare

  2. Il suo rendimento non l’ aiuta solo ad avere dalla sua parte i tifosi.
    L’ offerta e la durata di questa dipende dall’ età non da come gioca a parte che per quanto potrà e vorrà investire la fiorentina vallo a trovare uno al livello del peggiore Gonzalo e che possa giocare ogni 3 giorni.

    Sarebbe stato bello avere Rugani magari ma vallo a trovare anche fra 3 anni uno che giocherá meglio di gonzalo anche quando qiesto avrá 35 anni.
    Gonzalo ha fatto ora 32 anni.
    Se alterna prestazioni deludevoli a quelle buone che ogni tanto ci stanno ancora e che gioca ogni 3 giorni sia se sta bene o meno ed inoltre ora lo fa con un contratto in scademza e una spaccatura profonda….
    Tutti sommato potrebbe anche fare peggio. Poche partite fa ne aveva fatte diverse a livelli decenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*