Gonzalo, storia di un bomber “improvvisato”

Quando il neo ds Pradè ed Eduardo Macia scelsero Gonzalo Rodriguez per rilanciare la difesa della Fiorentina nell’estate del 2012, volevano portare a Firenze un difensore in grado di costruire la manovra e di difendere con reattività. Non immaginavano di aver portato in riva all’Arno un vero e proprio bomber, considerato il ruolo in campo; l’argentino infatti non aveva mai trovato la rete con continuità (appena 12 gol nei 10 anni tra San Lorenzo e Villareal) ma a Firenze è letteralmente esploso da questo punto di vista. Sei reti il primo anno, altre sei (tra campionato ed Europa League) il secondo, addirittura otto quest’anno. E pensare che Gonzalo ha anche fallito due rigori in campionato, a Genova e a Torino, che potevano issarlo a bomber principe sia a livello stagionale che per quanto riguarda il rendimento viola in Serie A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA