Questo sito contribuisce alla audience di

Grandi difficoltà per Diks. L’incubo terzino per la Fiorentina

La scorsa estate Kevin Diks è arrivato alla Fiorentina tra grandi prospettive ma in breve tempo ha dimostrato di non essere all’altezza della Serie A ed ha fatto ritorno in Olanda. Il prestito al Vitesse, la sua vecchia squadra, gli ha permesso di essere inserito nella Top 11 dell’Eredivisie a suon di buone prestazioni. Il ritorno in un habitat così familiare ha aiutato il terzino classe ’96, ma non l’ha messo a dura prova. Il ragazzo adesso si è spostato a Rotterdam, per giocare nel Feyenoord. Il suo inizio di stagione è stato disastroso, e le lacune difensive, fisiche e a livello di attenzione nei 90 minuti lo hanno portato a commettere molti errori decisivi per i biancorossi. La Fiorentina sta testando il ragazzo per valutare effettivamente se possa un giorno poter avere un ruolo importante in maglia viola, in un ruolo davvero problematico; una cosa è certa, ancora c’è tanta strada da fare, caro Diks

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. … non dico che si debba comprare sempre dei campioni, ma è mai possibile che, all’inverso, si riesca a comprare una sequela di bidoni a raffica uno dietro l’altro?!?

    Per chi lo a visto giocare, io l’ho visto, c’è da rimanere senza parole.

  2. dopo Van de borre,romulo, Gilberto, tomovic, dicks, Gaspar, secondo me bisognerebbe compra un osservatore nuovo,senza pagargli le trasferte all’ estero… magari del margine coperta, vivaio dell’ Atalanta… Pazzini, Montolivo, Bonaventura conti,Caldara, Spinazzola,baselli, Grassi, Gagliardini,

  3. E chi l’ha preso ha avuto……… un bel rinnovo triennale!!!!!!! Vergogna!!!!!!!

  4. Mammamia, che sequela di pippe che abbiamo preso.

  5. Diks … hahaha … ci mancava solo lui quest’anno, così si faceva il tutto esaurito.
    Corvino il grande cacciatore di bidoni.

  6. Tifolamagliaviola

    Non è che fa la fine di quell pippone belga che non vogliono far giocare nemmeno a Khinsaha ???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*