Graziani: “La Fiorentina è una squadra triste. Badelj cammina, Kalinic non segna e Bernardeschi sta sparendo dai radar”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Ciccio Graziani, ex giocatore viola, ha parlato a Radio Bruno Toscana: “La Fiorentina deve giocare a quattro in difesa: prima bisogna pensare a non prendere gol, poi a farlo. Questa è una squadra triste, che si dà da fare solo in fase difensiva: troppi giocatori non stanno rendendo per quelle che sono le loro potenzialità. Kalinic ha fatto un gol in campionato, Ilicic addirittura zero: Paulo Sousa deve cominciare a chiedersi perché sta succedendo questo. Badelj è il parente lontano dell’anno scorso: in campo cammina. Potenzialmente il centrocampo della Fiorentina è forte: Sanchez, Badelj, Borja Valero e Vecino sono giocatori forti. Sousa ha le sue idee e le porta avanti, indipendentemente da altri fattori: Kalinic e Ilicic non stanno dimostrando le cose fatte in passato, Borja gioca in un ruolo non suo e Bernardeschi sta sparendo dai radar”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Bernardeschi sta sparendo dai radar?!?!?ma le guardate le partite?!?!?Bernardeschi pare proprio che stia finalmente sbocciando!!!

  2. Fracazzo da Velletri

    Concordo con Graziani,squadra triste andava rifondata con giovani italiani anche se Salcedo e Cristoforo sono due ottimi acquisti che vanno fatti giocare! !il problema è che Sousa non vede i giovani,vorrei tanto che mi spiegasse l’esordio a Torino di Chiesa e poi la sua messa in naftalina! !!!e poi coraggio Drago in porta!!!

  3. Perfettamente d’accordo in particolare per quanto riguarda la difesa a 4 con tutti gli automatismi necessari. Qualsiasi avversario in fase di attacco ci crea affanni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*