Questo sito contribuisce alla audience di

Greatti: “Milenkovic è già pronto per la Fiorentina. Vlahovic come Rebic? Non c’è paragone come prospettiva”

Dusan Vlahovic, attaccante del Partizan Belgrado

A Radio Bruno il noto osservatore Paolo Greatti ha parlato del duo serbo in arrivo alla Fiorentina: “Sono due ottimi giocatori, e ottimi prospetti, Milenkovic è un centrale abituato a giocare in una difesa a 4. Ha una struttura fisica importante ma nonostante questo ha una buona velocità nel breve, però va sottolineato anche l’ottimo tempo in marcatura, nonostante la giovane età. E poi partecipa molto alla costruzione della manovra, con un’ottima tecnica individuale. Vlahovic lo ritengo uno dei più grandi talenti della sua generazione, abbina ottime qualità fisiche a quelle tecniche. Sicuramente farà parlare molto di sé in futuro. La scuola serba, e in particolare quella del Partizan, insegna ai difensori centrali ad impostare l’azione da dietro, Milenkovic sicuramente ha una buona predisposizione a costruire e un’ottima personalità. Se è pronto? E’ un giocatore che oggi è già molto buono, se verrà in Italia crescerà perché la nostra scuola aiuta a far questo. Diventerà un top a livello europeo nel suo ruolo. Un giocatore del genere ha bisogno di tempo per potersi esprimere, però già oggi lo vedo pronto per giocare in Serie A. Vlahovic simile a Rebic? Stiamo parlando di due giocatori totalmente diversi, Rebic era ed è un buon giocatore. Vlahovic ha più talento e diventerà un giocatore importante in futuro. Il croato ha più caratteristiche da attaccante esterno, Vlahovic è una punta centrale per cui sono completamente diversi. Può giocare al centro di un tridente o con un trequartista a supporto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Secondo me rebic è stato condizionato pesantemente dai continui infortuni perchè i numeri li lasciava intravedere…a me piaceva anche wolsky…chissà perchè è andata a finire in quel modo con lui…

  2. Ma rebic non era il nuovo boksic? Ah già vi siate sbagliati era e rimane rebic. Se non sbaglio fu pagato più di 4 milioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*