Questo sito contribuisce alla audience di

Guerini: “La squadra ha risposto ad Andrea Della Valle. Indegni gli insulti personali a Mihajlovic”

Il club manager della Fiorentina Vincenzo Guerini  commenta il momento dei gigliati a violachannel.tv all’indomani della vittoria col Genoa: “Ci stava la nostra seconda rete visto le immagini televisive che evidenziano che Frey ha preso la palla oltre la linea sul colpo di testa di Gamberini ed anche un rigore per noi, menomale che abbiamo vinto lo stesso giocando anche discretamente, è chiaro che nel finale i rossoblu hanno cercato di fare qualcosa per pareggiare. A Torino abbiamo fatto un primo tempo inguardabile, Andrea Della Valle ha interrogato tutti dopo in attesa di una risposta che è arrivata col Genoa. C’è compattezza tra squadra ed allenatore. Faccio appello alla ‘mia curva Fiesole’: se col Catania il coro ci può stare, ma dopo la vittoria col Genoa nello spogliatoio si respirava l’atmosfera di una sconfitta. Rispettiamo la tifoseria, ma non è degno di noi tifosi viola insultare personalmente l’allenatore. Con la vittoria col Genoa non abbiamo risolto niente se poi andiamo a Verona col Chievo e non diamo continuità ai risultati per inseguire l’obiettivo dell’Europa League, che ora dista due punti”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Bravo Sig. Franco abbiamo le stesse idee, una società di calcio che non ascolta i tifosi
    è ridicola. A loro basta che tu paghi poi ci pensano loro se ti lamenti perche non ti diverti chi se ne frega, è questo il sistema che usano, poi se il tifoso scoppia e dice cose che non direbbe mai se non si trattasse cosi, allora non va bene. Quelli sono i tifosi veri che la squadra ce l’anno nel cuore e se potessero scegliere per la squadra potrebbero sicuramente anche sbagliare ma sarebbe in buona fede e non per tornaconti. Preferirei più un Antognoni che Corvino, perche mi fiderei di più delle sue scelte e invece lo cacciate uno come lui. Non sono offese alla tifoseria queste, quale dirigente attuale a dato di più alla maglia viola?

  2. SONO TIFOSO DELLA FIORENTINA DAL 1956, ANNO DEL PRIMO SCUDETTO VIOLA.SONO TALMENTE SFEGATATO TIFOSO CHE LEGGO TUTTI IL GIORNI IL GIORNALE CORRIRE DELLO SPORT STADIO, TUTTI I GIORNI MI INFORMO DELLA VIOLA CON LA RETE,PENSO SEMPRE ALLA FIORENTINA,SONO IN ANSIA QUANDO LA FIRENTINA GIOCA. SONO STATI PIU’I DOLORI CHE LE GIOIE,NEL SEGUIRE GLI AVVENIMENTI DELLA MIA SQUADRA DEL CUORE. RICORDO CON QUANTA ANSIA HO SEGUITO LE SORTI DELLA SQUADRA,NELLA STAGIONE 1978-79,ERO STATO UN ANNO INTERO IN BRASILE E NON SAPEVO COME FARE PER AVERE INFORMAZIONI DELLA VIOLA,QUELL’ANNO LA SQUADRA SI SALVO’ ALL’ULTIMA GIORNATA A SCAPITO DEL FOGGIA, QUANTI BATTICUORI. HO ASSISTITO AL PRIMO TEMPO CONTRO LA JUVENTUS,ERO VERAMENTE DELUSO, LA NOSTRA SQUADRA SEMRAVA UN’ARMATA BRANCALEONE,MI ERO RESO PERSONALMENTE CONTO CHE LA SQUADRA NON AVEVA GIOCO,QUINDI HO GIUSTIFICATO IL MALCONTENTO DEI TIFOSI.DETTO CIO’PERO’NON GIUSTIFICO LE OFFESE PERSONALI.FORZA VIOLA CON TUTTO IL CUORE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Assolutamente da censurare qualsiasi atteggiamento incivile. Inoltre sarebbe anche il caso di far presente alla società che, prima ancora dell’allenatore sarà il caso di pensare alla sostituzione di Corvino. Comunque anche l’atteggiamento di Sinisa non aiuta di certo. Sarà mai possibile che da un anno e mezzo abbia ancora alibi da proporre e continui con la storia dello sguardo fiero? Chi va allo stadio ci va per divertirsi, non certo per rovinarsi il fegato. I tifosi non vogliono gladiatori in grado di incenerire (naturalmente solo con i proclami) gli avversari. Vogliono vedere una squadra che fa quello per cui è pagata: GIOCARE A CALCIO. Cosa che con Sinisa pare proprio impossibile.

  4. Vorrei anche vedere che non ci fosse compattezza … peccato che questo sia solo uno slogan perchè Cerci e Gilardino s’arrabbiano di brutto quando sono sostituiti, Vargas si fa gl’affari suoi e Montolivo è già altrove. La continuità la trovi solo vincendo con squadre alla tua portata, quando pareggi col Cesena o col Catania sono due punti persi e noi in questo modo abbiamo già perso almeno 5 punti

  5. chi insulta pesantemente allenatore e giocatori non è assolutamente
    un tifoso viola.
    il pubblico paga e giustamente ha tutto il diritto di contestare, fischiare,
    ululare, ma i cori razzisti dimostrano mancanza di educazione e civiltà.
    detto questo voglio precisare: i giocatori hanno giocato e vinto per
    l’allenatore, ed allora perchè non l’hanno fatto con catania.
    cesena, lazio, juventus?????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.