Questo sito contribuisce alla audience di

Guerini: “Lo spogliatoio ce l’ha con Jovetic? Vorrei sapere chi mette in giro certe voci. Amauri non è il salvatore della patria”

Vincenzo Guerini, club manager della Fiorentina, ha rilasciato interessanti dichiarazioni a Radio Rosa: “In questo momento non possiamo pensare al fatto che domani giochiamo un derby. Non stiamo andando benissimo e qualsiasi avversario diventa importante. Quando c’è quel sottile timore dell’avversario è una cosa buona, la squadra reagisce meglio: siamo in casa nostra e dobbiamo sfruttare il fattore campo. Un messaggio ai tifosi? C’è una parte di tifoseria che vuole scioperare, ma io ho sempre detto che deve essere la squadra a trascinare i tifosi e non viceversa. Ci dobbiamo meritare lo stadio pieno. Kharja? Non credo sia possibile riportarlo a Firenze prima della fine della Coppa d’Africa (il Marocco è già eliminato, ndr). Mi ha fatto piacere che abbia fatto tre gol, credo che questa competizione ci possa restituire il vero Kharja, che noi non abbiamo mai visto. Mi ha colpito molto la volontà e la determinazione di Amauri, ma non è il salvatore della patria. Ha un’autonomia limitata, ma se in poco tempo si rimette in condizione può essere molto utile. Se Amauri farà bene da noi e lui si troverà bene qui, credo che ci siano le basi per un prosieguo del rapporto. Cerci fuori dai convocati? Sono decisioni dell’allenatore, secondo lui non è concentrato sulla squadra per le voci di mercato. Portiamo pazienza tre giorni, poi martedì il mercato chiuderà e chi sarà dentro farà parte del gruppo. Alla Fiorentina da giocatore ho dato poco, forse qualcosa in più da allenatore del settore giovanile. Per me essere qui è un privilegio, una cosa inaspettata e bellissima. Ce la sto mettendo tutta per svolgere il mio ruolo al meglio. Spero di essere all’altezza della situazione, ringrazierò sempre la famiglia Della Valle per l’opportunità. Noi della Fiorentina ci possiamo lamentare di tutto, tranne che della famiglia Della Valle, che non ci fa mancare mai niente. Tutti siamo scontenti di come stanno andando le cose, io dico solo che la Società sta mettendo tutto il necessario per far si che le cose vadano al meglio. Spogliatoio arrabbiato con Jovetic? Vorrei sapere da chi vengono fuori queste cose. Io credevo che giocasse addirittura meno dopo il grave infortunio che ha avuto. E’ il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene, vorrei averne tanti di giocatori come lui. Le uscite serali? Capirei le polemiche se le facessero il mercoledì, ma non credo ci sia niente di male nell’uscire la sera dopo la partita. Corvino? Non lo vedo triste, mi sembra che lavori sempre come al solito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Guerini se non si sfasciava era in nazionale. sempre rimasto legato alla viola e alla nostra MERAVIGLIOSA citta`. e` l`unico tollerabile all`interno della societa`, ma, come dice VIGILA, non sembra avere grande potere, ovvero mandare a pescare il rotondo ds e prendere secco al suo posto, che sarebbe davvero un buon salto di qualita`, sempre che i don dieghi scuciano euri, altrimenti…….

  2. Io continuo a non capire l’importanza del ruolo che ricopre il buon Guerini. Che sia come il due di picche? A lui va sempre tutto bene, è così contento di essere stato assunto dalla Fiorentina, e questo gli basta. Umanamente lo capisco, ma insomma non è che si senta prepotentemente il suo carisma in società. Ed è anche l’unico ex giocatore che capisce di calcio….ahimè

  3. NO COMMENT……!!!!

  4. Scusate se cambio discorso ma Lazzeri è nato nell’anno del Bradipo????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*