Questo sito contribuisce alla audience di

Guerini: “Primavera non butta mai il pallone, proprio come i grandi. Orgogliosi di esportare il nostro gioco in tutta Italia. Montella? Margini incredibili per lui…”

Dichiarazioni che giungono da Altopascio dove la Primavera viola è impegnata nei quarti di finale del Torneo di Viareggio, contro il Parma. A parlare è il team manager Vincenzo Guerini che ha fatto il punto su Primavera ma anche sulla prima squadra di Montella: “La squadra sta andando molto bene fino ad ora, anche perché il valore della prestazione è accresciuto dalla squadra avversaria. Un Parma che ha 2-3 individualità importanti. La Fiorentina credo che abbia meritato il vantaggio perché cerca sempre il gioco e questo è un fattore importante a livello giovanile. Anche sul piano comportamentale si cerca di dare una linea comune, con l’input che arriva dall’alto, dalla società, e attraverso il comportamento fa crescere i ragazzi come uomini e come calciatori. Storicamente il settore giovanile della Fiorentina ha fatto grandi cose, ricordiamo la “Fiorentina Yeye” del secondo scudetto. Credo che si stia creando un grande settore giovanile dopo il disastro del fallimento del 2002. Raccoglieremo a breve i frutti. Esordio Capezzi e Venuti in panchina, con Montella? Sono questi i traguardi, le vittorie dei tornei contano relativamente. Il problema  è per questi ragazzi il livello della prima squadra, che si è alzato tantissimo. Due anni fa forse qualcuno avrebbe già giocato titolare però siccome Montella li porta spesso in panchina, ciò li aiuta a crescere. Soddisfazioni per la prima squadra? Le emozioni sono per una società che ha fatto tanti sacrifici ma la soddisfazione è quella di raccogliere i frutti con un gioco che la Fiorentina mostra da un anno e mezzo a tutta Italia. Finale di Coppa Italia? Bisogna vedere come arriveremo, ma anche come arriverà il Napoli, poi è chiaro che la gara unica è sempre un terno al lotto, sarà una gara spettacolare perché ci saranno giocatori molto forti in campo. Benzina per l’Inter? Non sarà facile recuperare le energie nervose dunque qualcosa potremo pagare però quando trovi l’Inter c’è sempre energia in più. Rientro di Gomez? Non possiamo pretendere che dopo 5 mesi risolva le partite ma l’entusiasmo che ha dimostrato martedì ci fa capire il suo attaccamento. Non dico niente sulla presenza di Giuseppe Rossi, sono scaramantico. Montella? Non ha espresso tutto il potenziale che ha dentro, ha dei margini di miglioramento incredibili. Gestire 30 giocatori quest’anno, come l’anno scorso, non è da tutti ma soprattutto il coraggio che ha avuto nell’impostare questo tipo di gioco. Ha sempre voglia di lavorare e migliorarsi, è sempre curioso e mai soddisfatto completamente di quello che fa. Questo al dice lunga”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Un saluto a quei simpaticoni che si erano presentati a Moena con le magliette con DV col naso da pagliaccio. Ricordiamoci di loro ogni tanto.. Così magari prima di sparare sentenze ci si pensa un po’

  2. In finale si giocherebbe con la vincente di palermo-anderlecht

  3. enrico(il saluzzese)

    Grazie Alin 1993 ma intendevo contro chi ci si deve battere??

  4. marcolucania1973

    ORGOGLIOSISSIMO ANCH’IO !!!!!!!!! GRAZIE DDV E ADV, I PRINCIPALI ARTEFICI DI TUTTO QUESTO BEN DI DIO !!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Enrico….poi si va nella FINALE di Lunedì…..ma bisogna stare molto attenti a loro….perché l’anno scorso sono arrivati in finale Viareggio….hanno sperienza…..sono anche bravi…..Forza Ragazzi!!!!…)SFV!!!!

  6. enrico(il saluzzese)

    Se si batta il Milan sabato che succede dopo??

  7. grazie della valle per aver costruito una società modello. spero che sia dia continuità e attraverso le strutture migliorare il settore giovanile e potenziare la prima squadra.. forza viola TERZO SCUDETTO!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*