Guidi: “Avevamo dente avvelenato per l’andata e per il Viareggio. Castrovilli è un trascinatore e ha potenzialità illimitate”

Queste le parole del tecnico della Primavera viola Federico Guidi a fine partita: “C’è soddisfazione perché dopo quella maledetta partita col Sassuolo al Torneo di Viareggio c’era tanta rabbia e oggi era l’occasione giusta per riscattarci e dare un segnale a tutti. Fa male uscire agli ottavi ai rigori però i ragazzi stavano giocando bene, sono in un grande momento. Siamo stati avvantaggiati dall’espulsione ma anche in 11 vs 11 avevamo avuto due occasioni importanti. Poi abbiamo subito due gol casuali ma dal punto di vista caratteriale la squadra ha dimostrato di essere molto matura. Vincendo oggi rimettiamo la Lazio in corsa perché ha il calendario più difficile rispetto alle altre. Se fossero usciti indenni da Firenze, avrebbero già guadagnato uno dei primi due posti. Devo fare i complimenti ai ragazzi perché quella di oggi è stata una dimostrazione di forza. Avevamo il dente un po’ avvelenato dopo l’andata per il calcio che avevamo espresso a Formello all’andata. Ho la fortuna di avere tante potenzialità che a malincuore a volte devo tenere fuori, so che mando in panchina ragazzi importanti. Oggi ho scelto Gori che ha fatto soffrire i centrali della Lazio fisicamente, ho messo Sottil e Militari a gara in corso perché mi serviva Diakhaté davanti alla difesa. Poi caratterialmente sono contento perché dopo il primo tempo non era facile stare nel nostro spogliatoio. Questa è la mentalità che dobbiamo portare avanti. Volevamo dedicare il Torneo di Viareggio ai ragazzi che per sfortuna non possono darci una mano, da Valencic a Caso, Purro e Buonavita. Abbiamo giocato anche per loro. Gori ha sofferto di crampi, Baroni ha avuto una ricaduta alla caviglia però è in recupero. Illanes? E’ in grande crescita, ha grandi potenzialità, la società ha investito su di lui e ha sempre dato risposte positive anche in nazionale. Veniva da sette mesi di inattività, per cui gli mancava lavoro. Ha margini ampi di miglioramento. Diverbio con l’allenatore della Lazio? In questi tipi di partite è normale che ci siano animi caldi, però non si deve mai scadere nella maleducazione per cui il mio collega ha avuto una reazione non bella verso Diakhaté. E’ un episodio che può capitare durante una partita e l’abbiamo chiarito. Castrovilli ha potenzialità illimitate, deve essere un trascinatore in Primavera e lo è a tutti gli effetti, anche durante gli allenamenti. Sono consapevole che possa diventare un potenziale importante se continua a giocare con questa cattiveria agonistica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Castrovilli è pronto per moena e spero per la prima scuadra. Qui corvino è stato Bravo Và detto

  2. michele sozio,

    Castrovilli, Diakate,Mlakar e Kraichowski oltre Scalera i più pronti per il salto in prima squadra.

  3. Potenzialità illimitate come Babacar? Speriamo non sprechi il talento come Baba causa indolenza, ma il ragazzo sembra più grintoso.

  4. Castrovilli pare davvero avere i numeri da serie A: gran bella tecnica, visione di gioco, ottimi polmoni, non sfugge i contrasti, ha un tiro potente e secco, carattere e combattività da vendere. Il prossimo anno DEVE essere in rosa nella prima squadra. Diakate non sfigura come mediano davanti alla difesa, fa girare bene la palla ed ha un bel lancio lungo e unj tiro potente. Manca un po’ di rapidità e grinta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*