Questo sito contribuisce alla audience di

Guidi: “Già l’Entella è forte, in più ci si è messo anche il meteo. La vera finale sarà la partita di Chiavari”

Questo il commento del tecnico della Primavera viola Federico Guidi dopo il pari interno con la Virtus Entella, nell’andata delle semifinali di Coppa Italia: “Sapevamo di affrontare una squadra forte, aveva passato il turno vincendo a Torino, questo la dice lunga sul valore della squadra e delle individualità di cui dispone. Sono secondi in campionato con nove reti subite, era una partita difficile e lo sapevamo. Il meteo l’ha peggiorata, il campo ha messo in difficoltà tutti i giocatori perché era ghiacciato, ci ha penalizzati nel cercare le giocate che siamo soliti fare. La partita è stata vissuta sull’agonismo e sugli episodi, la finale vera sarà a Chiavari il 25 consapevoli che oggi oltre alle loro abilità abbiamo commesso errori, era la prima partita di gennaio. Sappiamo che ora dobbiamo lavorare e tornare ad essere quelli che eravamo un mese fa, tornare ad essere squadra, nel secondo tempo ci siamo allungati, un blocco di cinque giocatori in avanti e cinque dietro, sono errori che non facevamo prima della fine dello scorso anno, lavoreremo su questo da lunedì e ci dedicheremo anima e corpo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. il foglionco di piano di mommio

    La differenza tra Atalanta e Fiorentina si può assumere in una semplice constatazione: la prima fa esordire i propri giovani in prima squadra in modo costante e continuativo,perchè come obbiettivo primario è la salvezza,la Fiorentina se riempisse la squadra di giovani col solo intento di valorizzarli,e quindi senza porsi obbiettivi mediamente prestigiosi,vista la tifoseria fiorentina attuale,nella migliore delle ipotesi appiccherebbero il fuoco alla sede di viale Fanti

  2. Lo dicevate di Bollini…poi andato via ha vinto tutto a livello giovanile.per più anni.
    Lo dicevate di Semplici, e tra un po’ porta la Spal dalla bassa C alla serie A…sarà che non ci capite niente?

  3. Ma difatti l’Atalanta è tanto che non vince trofei giovanili.
    Voi volevate i trofei…ma buoni giovani e trofei giovanili NON sono sinonimi.
    Il Napoli non è granché a livello di risultati giovanili, anzi molto mediocre, ma Insigne l’hanno fatto uscire loro.

    Comunque quelli di Berna si spera restino potenziali perché resta.
    Ma se va via tranquillo che non avranno problemi a offrire cifre del genere.

  4. Fracazzo da Velletri

    Tifoso,i 100 milioni di Berna sono potenziali molto potenziali,invece quelli che ogni anno incassa l’Atalanta con la cessione di minimo 4 giocatori tutti in serie A sono reali!!!intanto 28 per GagliardiNi poi verranno altrettanti per kessy e poi….

  5. Fracazzo da Velletri

    Solo scuse,sempre scuse mai un’autocritica, mi spiega il Siig.Guidi che provvedimenti ha preso quando Perez dalla sua parte scivolava in continuazione ??anche il cronista di Violachannel diceva di cambiare le scarpe!!!!
    Primo tempo giocato in dieci e lui come fa ultimamente a discutere con l’arbitro.
    Mai sentito in tutti questi anni ammettere di aver sbagliato! !!!l’ennesimo allenatore del settore giovanile che non farà carriera! !!

  6. Quoto Valter ma questa è una squadra che la qualità ce l’ha tutta in avanti e Guidi ragiona in termini faccio giocare i migliori a prescindere dal ruolo. Oggi peraltro mancava Charzanowsky e Baroni è tornato ad essere il birillo di inizio stagione. Comunque quando in primavera hai Hagi, Perez e Mlakar non hai bisogno di schemi tanto ci pensano i primi 2 a creare la superiorità numerica e il terzo a segnare. Il vero merito di Guidi è quello di motivare chi ha meno qualità perchè nonostante tutto la squadra sembra affiatata.

  7. Ma poiché il fine ultimo dei settori giovanili NON è vincere (quello è un plus, una ciliegina sulla torta) ma preparare calciatori validi (chiedi al Chievo se baratterebbe lo scudetto Primavera che ha vinto un paio di nani fa con un Bernardeschi, e potenziali 100 milioni, formato nelle giovanili…io dico che lo baratterebbe eccome) è evidente che si cerca di far giocare sempre i calciatori con più potenziale, a costo di squilibrarsi tatticamente.

  8. Fino a quando Guidi non capirà che non si può far giocare assieme Diakatè,Hagi, 2 esterni d’attacco e Mlakar,andremo sempre in difficoltà,perchè tutto il peso del centrocampo cade sulle spalle di un solo giocatore ,sia lui Valencich o,come oggi,Militari.Tutti giocatori portati ad attaccare ma non pronti a sacrificarsi in fase difensiva.Hagi e Diakatè continuano con i loro giochini, quasi sempre perdendo palla e,pertanto,favorendo il contropiede avversario.Squadra non equilibrata non vincerà mai niente purtroppo per noi tifosi viola.Un saluto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*