Guidi: “La squadra ha capito la lezione e infatti ha vinto in extremis. Grandi Mlakar e Chiesa, Minelli…”

guidi 2

Queste le parole del tecnico della Primavera viola Federico Guidi, al termine della sfida vinta sul Genoa: “E’ stata una partita giocata bene, peccato per le occasioni fallite, tre o quattro clamorose. Oggi la squadra ha messo carattere in campo, era mancato nel girone del Torneo di Viareggio. Ora la squadra ha capito gli errori e dall’Atalanta in poi sta in campo con autorità e voglia, non pensa a giocare solo di fioretto ed è riuscita a vincere contro una squadra che ultimamente ha fatto risultati importanti. Cambi? Purtroppo Makarov e Bangu sono usciti per infortunio. Bangu ha preso un trauma nell’occasione in cui era davanti al portiere, ha sentito dolore alla coscia. Makarov ha un fastidio muscolare, subito dopo un rinvio. Al posto di Bitunjac invece mi serviva un uomo più incisivo in zona gol. Esordio di Cerofolini? Questa è la strada che abbiamo intrapreso a inizio anno, una crescita grande per i ragazzi del ’99 ed oggi Cerofolini ha risposto in maniera molto positiva, segno che il suo lavoro sul camp è fatto molto bene. Assenza di Chiesa a Viareggio? Chiaramente sapevamo che mancandoci tutto il reparto avanzato avremmo incontrato difficoltà. Chiesa è un giocatore determinante, mancava perché era nei 20 convocati dall’Under 19. Questo ne attesta la crescita ed il valore. Ma anche avere Mlakar, per come fa giocare la squadra e dialoga con i compagni, o Perez, il più pericoloso del primo tempo vuol dire tanto. Non dimentichiamo che manca ancora Minelli, il calciatore più rappresentativo. Mlakar? E’ stato un esempio, ha avuto una crescita importante e la sua presenza mette timore agli avversari perché ha una grande capacità di smarcamento in area. E’ stradeterminato, viene da due mesi di infortunio e deve ritrovare un po’ il ritmo. Minelli è praticamente rientrato, ha finito il suo programma riabilitativo ed in settimana tornerà in gruppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*