Guidi: “Sapevamo della partita che ci aspettava. La squadra ha grande mentalità e Mercoledi con l’Entella saremo agguerriti. Chiesa…”

Il Mister della Primavera Federico Guidi ha commentato così la prima sconfitta stagionale in casa contro il Milan: “E’ stata la partita che ci aspettavamo: “Il Milan è una squadra di grande qualità tecnica. Quando è in fase di possesso, attacca con tanti uomini e crea molto gioco. Peccato per oggi perché abbiamo sbagliato negli ultimi venti metri. Come all’andata è stato Vido a spostare gli equilibri dalla loro, gli sono capitate due occasioni e ci ha punito. E’ un fuoriquota calato completamente nella mentalità del campionato primavera e si vede la differenza. Penso che la squadra abbia avuto un buon approccio. Abbiamo avuto molte opportunità, anche se ovviamente vedendo il risultato è ovvio che abbiamo fatto anche degli errori. La squadra mentalmente però è pronta. Dobbiamo continuare con questo spirito fino alla fine. Mercoledì ci giochiamo molto, l’accesso alla  finale della Coppa Italia sarebbe una traguardo importante per questi ragazzi dopo tutti i sacrifici di questa stagione. E’ sicuro che l’Entella si troverà davanti una squadra agguerrita e consapevole delle proprie forze. Llanes? Il ragazzo è arrivato ieri con noi. Abbiamo dovuto stilare un programma individuale per lui per dargli modo di integrarsi col gruppo, non l’ho mai visto giocare ma mi fido del nostro direttore che sa fare il suo lavoro molto bene. Hagi è un professionista esemplare nonostante la sua età, e non dimentichiamoci che viene con noi ma è uno della prima squadra. E’ un ragazzo con tanta qualità che ci ha aiutato ad essere a giocarci tutto questo. Quando Sousa deciderà di schierarlo in campo sarà perchè, grazie alle sue enormi potenzialità, lo ha convinto. Chiesa? Su Federico non sono per niente stupito. Aveva anche lui le sue lacune ma lavorando, nell’ultimo anno ha fatto il salto di qualità. Ora sta dimostrando che giorno dopo giorno sta ancora migliorando, credo personalmente che abbia enormi margini di miglioramento. Rimasi più stupito quando Sousa lo mise in campo alla prima giornata. Credo che possa diventare un grande patrimonio della società in futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Fracazzo da Velletri

    In continuità con altri mister viola. ..quando si tratta di fare il saltino di qualità lui non c’è e neanche la sua squadra!!!!!! Già ma a loro di vincere non jnteressa basta valorizzare un giocatore…vincere gli fa schifo!!!!
    Sempre a giustificare tutto e tutti….complimenti un altro perdente!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*