Gulin: “Tra i miei ex compagni punto molto su Venuti. Il reality? Non so se lo rifarei…”

Esterno offensivo della Primavera viola di qualche anno, Axel Gulin, oggi al Gozzano, ha parlato a La Nazione del suo passato viola: “Custodisco ancora tanti bei ricordi dei miei cinque anni a Firenze, ma in particolare ne voglio ricordare tre: la vittoria del Torneo a Bastia Umbra, il successo contro la Juventus in semifinale di Coppa Italia ma soprattutto il ritiro di Moena vissuto a contatto con la prima squadra. Rammaricato per l’addio ai viola? Non sono dispiaciuto perché sono convinto di aver fatto del mio meglio per guadagnarmi il posto coi grandi in quei giorni in Trentino. In quell’anno, peraltro, fui convocato in Europa League. A Firenze però quell’anno c’erano calciatori molto forti, era difficile riuscire a trovare spazio. Il reality-show? Sinceramente vissi quella esperienza come una cosa bella, perché era una avventura del tutto nuova e all’improvviso ricevetti un’ondata di notorietà: non nascondo che mi fece piacere. A lungo andare però ho scoperto che ci sono stati anche dei risvolti negativi e oggi, a posteriori, non so se rifarei di nuovo quel reality. Un consiglio per i viola tra i giovani che ha? Se devo spendere un nome dico senza dubbio Venuti, perché è già due anni che in B sta giocando ad ottimi livelli ed è cresciuto moltissimo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*