Gustinetti: “Difficoltà viola per il tira e molla con Sousa. Bernardeschi? Ecco come imposterei la Fiorentina con lui”

Ex allenatore del Crotone, Elio Gustinetti analizza a Radio Blu la gara di stasera e anche alcuni singoli: “La Fiorentina deve stare attenta a questa sorta di ultima spiaggia per il Crotone, che deve tirarsi fuori dalle sabbie mobili di una classifica molto deficitaria. La differenza tra le due naturalmente è enorme, però se i viola giocano come a Cagliari non penso che abbiano difficoltà stasera a conquistare i tre punti, per raggiungere una posizione di classifica che merita. Le difficoltà incontrate finora sono state legate anche al tira e molla legato a Sousa, che crea sempre malcontento e la predisposizione alla nascita delle polemiche. Credo che adesso abbia trovato una quadratura importante con le due punte, in panchina poi c’è Zarate. Io giocherei sempre con i due attaccanti centrali. Non è un caso che la Fiorentina segni tanti gol in Europa League, perché in Italia il modo di giocare di Sousa è stato decifrato. Tanti da noi fanno la partita in funzione dell’avversario che trovano. Non dimentichiamoci che è venuto a mancare anche Vecino, che oltre ad essere bravo tecnicamente ha anche grande prestanza fisica in mezzo al campo. Zarate? Ha necessità fisiologica lui stesso di dribblare e tenere il pallone, ciò non toglie che possa essere importante per l’attacco. Ma con due attaccanti di peso, diventa più complicato difendere per le difese avversarie. La posizione di Bernardeschi? Se la allenassi fare il 4-4-2, con lui tornante su una fascia ed un esterno un po’ più difensivo dalla parte opposta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*