Hagi, primo esame superato ma ora lo step più duro

Ianis Hagi in azione al Franchi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Dopo aver saltato il match d’esordio con la Primavera, Ianis Hagi è sceso ieri in campo dal primo minuto nella sfida con lo Spezia e gli sono bastati appena tre minuti per mettere in mostra una delle specialità della casa (e della famiglia) il calcio di punizione. Il giovane rumeno, classe ’98, è praticamente ambidestro ma ha scelto il destro per scavalcare la barriera e battere il portiere: da lui la Fiorentina si aspetta molto e non a caso l’ha fatto partecipare a tutto il ritiro estivo. Il primo esame Hagi l’ha superato, ora dovrà naturalmente confermarsi con i coetanei per poi affrontare lo scalino più difficile, quello che può consentirgli la scalata verso la prima squadra di Paulo Sousa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Io ribadisco che la primavera x un ragazzo che ha già giocato coi grandi è solo un passo indietro…Io credo che Sousa il suo giudizio l avesse dato già prima del 31 agosto perciò andava mandato in prestito in serie B se possibile; detto questo sto notando che sempre più spesso le società tendono a far allenare questo tipo di profili con la prima squadra e giocare con la primavera, probabilmente per poterli monitorare meglio…

  2. Cisko,diventerà fortissimo se sulla sua strada non incontrerò un allenatore incompetente che lo schiererà fuori ruolo.

  3. In questa squadra primavera ci sono due elementi gravemente sprecati perché hanno qualità degne di miglior causa al punto da non potersi rinviare il loro trasferimento alla prima squadra dove avranno modi certamente di accelerare il necessario processo di maturazione. Perez ed Hagi , più il primo del secondo, e’ devastante e lasciarlo ancora lì non lo aiuta a crescere.Se poi come esterno alto le alternative sono Tello e Tomovic……….

  4. Diventerà fortissimo se sulla strada non incontrerà una sporca f*** a fargli perder la testa.

  5. È ancora presto, ovviamente, ma si vede che ha già fatto un anno tra i grandi, è molto più furbo dei pari età. Se prosegue con l’impegno visto ieri, da metà stagione secondo me passa con la prima squadra.

  6. ROBERTO NOVOLI

    MI SEMBRA CHE MANCHI UN GIUSTO EQUILIBRIO NEL GIUDIZIO. IL RAGAZZO SI E’ DIMOSTRATO BRAVINO ANCHE SE PER CAPIRE SE E’ UN TALENTO OCCORRERANNO TANTE E TANTE PARTITE E NON SOLO CON I SUOI PARIETA’. ASPETTIAMOLO E NON MONTIAMOGLI LA TESTA . IERI HA FATTO UN GOL CON LA COMPLICITA’ ANCHE DEL PORTIERE. E’ BRAVO , SALTA L’UOMO MA DEVE MANGIARE TANTA PAPPA ANCORA.

  7. Be speriamo che sia Hagi che Toledo diventino due giocatori forti .

  8. Mantenere umiltà e voglia di crescere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*