Questo sito contribuisce alla audience di

Horror Damato stavolta non punisce la Fiorentina

Si parte ed al 2′ è subito vantaggio viola, Benassi tira da fuori area, respinge l’estremo difensore veronese Nicolas, ma sulla palla si avventa Simeone che insacca: regolare la sua posizione. Al 9′ rigore per la Fiorentina: Chiesa lanciato da Benassi entra in area e subisce l’ancata di Nicolas, il penalty c’é tutto. Al 15′ ancora Chiesa libera Simeone davanti al portiere, l’argentino sfiora il palo e lo 0-3, ma la sua posizione era irregolare, in caso di segnatura sarebbe intervenuto il VAR. Al 34′ entrataccia del veronese Zuculini su Badelj, impossibile per Damato non ammonirlo. Al 41′ Simeone si merita il giallo per aver ingenuamente allontanato la palla a gioco fermo.

Il secondo tempo si gioca ad un ritmo inferiore e a dieci minuti dal novantesimo Pezzella si lamenta per una manata di Pazzini, ma il tocco dell’ex viola è del tutto fortuito. Al minuto 89 Gil Dias fissa il punteggio sullo 0-5, regolare la sua posizione su passaggio di Bruno Gaspar. Damato, dopo solo due minuti di recupero, dichiara conclusa una gara ben diretta dal fischietto pugliese. Un rendimento il suo, diametralmente opposto rispetto a quello che aveva tenuto nel corso dell’ultima gara in cui aveva diretto i viola, ovvero il match contro l’Inter della scorsa stagione a San Siro, terminato 4-2 per i nerazzurri, in cui ne aveva combinate di tutti i colori (un vero e proprio film horror) ovviamente a danno della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Si ma di fronte avevamo il Verona e non ‘Inter. Vero Damato?

  2. Che dire di Ambrosini?
    Ha ancora il dente avvelenato con la Fiorentina.

    Il rigore però è un pò “generoso” rispetto a quelli che la Fiorentina ottiene normalmente…
    In ogni caso la Fiorentina avrebbe stravinto la partita anche senza il rigore.

  3. Questa volta D’Amato non ha potuto fare niente, troppa era la differenza tra le due squadre, e poi subito 2-0 che poteva fare?
    Però preferirei non averlo quando incontreremo squadre più blasonate (meglio dire strisciate)

  4. Questa e’ la conferma di quanto dico da sempre.Parlo di classifiche preordinate ed il Verona viene molto ma molto dietro l’Inter.Non dimentichiamo che siamo solo all’inizio de campionato:sarei curioso di vedere l’operato di Damato nel caso in cui ci fossimo trovati,a fine campionato,a lottare per una meta importante assieme ad una strisciata,se avrebbe avuto lo stesso comportamento che ha avuto ieri.

  5. Solo quell’indefinibile di Ambrosini continuava ad avere dubbi sul rigire concesso per fallo su Chiesa! Quello strabico vedeva l’ancata fuori o al massimo sulla riga d’area e insisteva nel suo convincimento mettendo in difficoltà anche il suo collega telecronista. Certo a Sky li cercano con il lanternino.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*