I cinesi possono cambiare la storia di Sousa con la Fiorentina

Paulo Sousa in primo piano. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Paulo Sousa in primo piano. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Porto, Zenit San Pietroburgo all’estero, ma anche Milan in Italia. Sono questi i club che possono insidiare la Fiorentina convincendo Sousa a lasciare il club e Firenze. Però per quanto riguarda il capitolo Milan adesso la storia può cambiare radicalmente per l’avvento dei cinesi (seguiamo la notizia data dal Corrieredellosport.it) che potrebbero rivolgersi a ben altri nomi per la panchina rossonera, gente di primissimo livello a carattere internazionale, nomi più altisonanti rispetto al portoghese che, sta facendo bene sì, ma ancora può essere considerato come un emergente. Senza troppi ‘grilli’ per la testa Sousa potrebbe così pensare solo alla Fiorentina, visto che ha anche un contratto per la prossima stagione con il club viola e Della Valle, così almeno ha detto pubblicamente, vorrebbe continuare con lui in panchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. è vero, scelte di formazione errate hanno condizionato certe partite, ma anche certi giocatori che giocano solo “a comando” sono stati determinanti … del tipo “se c’è la Juve corro per 95 minuti, ma se c’è il Verona corro solo per 20 minuti” … Suvvia, apriamo gli occhi!!

  2. Sì, ora vabbè che negli ultimi tre mesi avrà azzeccato sì e no due scelte di formazione ad esagerare, ma, ribaltando la questione, ritenete davvero che Sousa sia tanto fesso da interessarsi ad allenare un Milan SENZA CINESI? Ovvero quella squadra e quella società a cui ormai sono rimaste solo le coppe in bacheca, perché da anni stanno facendo mercati (e di conseguenza stagioni, e di conseguenza figure) degni al massimo della vicina Atalanta? Il tutto TRITURANDO E STRONCANDO LE CARRIERE di almeno cinque-sei allenatori emergenti come lui? Ma dai, siete seri?

    Casomai è/SAREBBE proprio con il PRESUNTO arrivo dei cinesi che un ambizioso compulsivo come Sousa potrebbe prendere in considerazione l’idea di mollare la Fiorentina per il Milan. Il tutto, posto che:

    1) voi, e prima di voi il Corriere, date troppo per scontato l’arrivo dei cinesi a Milano, che invece è ancora tutto da verificare poiché queste trattative possono saltare per un qualsiasi cavillo in un qualsiasi momento, vedi il famoso Mr. Bee;
    2) la storia (eppure ci sono stati ben due casi affini, Prandelli prima di Montella) non ha insegnato niente né a voi né ad altri giornalisti che, con la medesima leggerezza, pontificano sul futuro di Sousa lontano da Firenze. Che se ne voglia andare è ormai palese da mesi, tuttavia sappiamo quale sia il livello di permalosità dei due fratellini dal braccio diversamente esteso, e sappiamo anche che Sousa ha almeno un altro anno di contratto; morale della favola, se decidesse di non continuare, Sousa resterebbe FERMO FINO ALMENO A GENNAIO. La faccenda sta così.

  3. Questi pezzenti stanno distruggendo la nostra credibilità.
    La Viola non è una ciabatta.
    Distruggono talenti come Sousa che era riuscito a portarci in alto.
    Adv è una testa di legno senza alcun potere. Sta lì per parlare e vomitare idiozie. Don diego decide ma non si interessa al calcio.
    Non molleranno l’osso finchè non hanno i soldi che vogliono.
    Brutto affare.

  4. Dal titolo speravo che ci fosse qualche cinesaccio disposto a comprare la Fiorentina,invece niente…

  5. Ancora non mi capacito di come certa gente possa continuare a parlare, mah, é proprio vero a volte si mangia solo perche si ha la bocca. Senza speranza.

  6. Sig. Sousa: Se vuole veramente andarsene non deve fare altre che riscattare la Sua libertà e sono certo che per la Sua mancanza non morirà nessuno.
    Sta solo ai nuovi tecnici che credo assumerà il sig. ADV di trovare un ITALIANO che vuole lavorare per costruire una nuova realtà con GIOVANI ITALIANO (sopratutto).

  7. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Redazione, mi dispiace ma questa volta, quest’articolo e` totalmente fuori luogo. Qui non si discute se Sousa si redime o non si redime. Il casus e` se questa proprieta` inetta rimane o se ne va. Tutto qui. Con loro neanche Spalletti riuscirebbe ad arrivare in piedi a campionato finito. Loro hanno annichillito tutto il sistema Fiorentina per una brama di comando che pero` non gli ha portati dove volevano. Devono lasciare, vendere loro a chi gli da’ le migliori garanzie di plusvalenza e via con un altro. E` cosi’. Chiunque lavori in ambienti internazionali e comunque dove I contratti sono a termine o basati sui valori e I risultati, sa che se non funziona si cambia. Loro devono andarsene per se stessi e per noi. Sousa e` un signor allenatore e nessun professionista di calibro si autodetermina sui se e sui ma, solo sui fatti e la fiducia. Se questa viene a mancare decade tutto il castello di interesse che porta I risultati. Sempre forza Viola

  8. Speriamo che altri cinesi cambino la storia dei DV con la Fiorentina.
    Via i ciabattini permalosi e autoritari da Firenze.
    Indossate scarpe cinesi piuttosto che quei mocassinacci da finocchietto col foulard.

  9. Quello che dice il pagliaccio di ADV conta come una promessa di Pinocchio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*