Questo sito contribuisce alla audience di

I Della Valle e una sentenza che non è piaciuta per nulla

DiegoeAndreaDellaValleGrassCome avete potuto già leggere per Diego e Andrea Della Valle (oltre che per l’amministratore delegato, Sandro Mencucci) sono stati dichiarati prescritti i reati che venivano loro contestati all’interno del processo per Calciopoli. Si badi bene, si parla di prescrizione e non di assoluzione. Ed è proprio questo che non è andato giù ai proprietari della Fiorentina che continuano a professarsi totalmente estranei a quel sistema che è stato riconosciuto esistere anche dopo l’appello e che aveva nei vertici della Juventus, la sua parte fondante. Eppure per dimostrare la propria innocenza, Diego Della Valle aveva anche deciso di esporsi in prima persona, andando a testimoniare spontaneamente in aula, credendo peraltro di avere dato una spiegazione esaustiva dei fatti. L’amarezza dunque resta, senza contare che questa vicenda è costata carissima pure alla squadra che non ha potuto partecipare a due Champions League di fila, che pure erano state conquistate sul campo.

Foto: Paolucci/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Quello che viene fuori è che la Fiorentina in 15 anni ha subito una retrocessione in C2, ha subito una decurtazione di 45 punti complessivi in 2 anni (salvandoci e andando in uefa l’anno dopo), ha pagato torti arbitrali a iosa. Nessuno credo che abbia pagato di più!

  2. È assolutamente un’ingiustizia! I della valle, mencucci e la Fiorentina sono innocenti!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*