Questo sito contribuisce alla audience di

I Della Valle giocano la carta Antognoni. Ma per mantenere fede alle parole del club manager dovranno tornare presto in gioco

Le parole di ieri del club manager della Fiorentina Giancarlo Antognoni sono un ulteriore segno che anche dentro la “pancia” della Fiorentina si inizia a sentire il fastidio che si avverte all’esterno. Giocare la carta Antognoni conferma solo che il lavoro sotterraneo e diplomatico per suturare la ferita fra i Della Valle e una parte del tifo si sta facendo sempre più difficile e pieno di insidie. Come spiega il Corriere dello Sport-Stadio, in città la tensione continua a far male, il rischio di un collasso figlio del disamoramento c’è. Antognoni è sempre amatissimo, ma neppure questo suo “appello” potrà avere un esito positivo se nei prossimi giorni non entreranno davvero in gioco proprio i proprietari. Magari con un ritorno e con modifiche allo stesso ordine societario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Roberto, penso che il sindaco abbia cose più importanti da fare.

  2. Fradiavolo, l’hanno detta a te la cifra? E quale sarebbe la cifra giusta per vendere? E se ti vuoi vendere la tua casa, il prezzo lo fai fare a chi acquista?

  3. Si tiriamo fuori la barzelletta che non c’è nessuno che vuole la Fiorentina be diciamo la verità non c’è nessuno che vuole la Fiorentina alla cifra richiesta da Don Diego cifra che va oltre il valore vero di questa società , inizi nel mettere il cartello vendesi alla cifra del vero valore e vediamo se c’è nessuno , poi un appunto ma siamo sicuri che gli stia sulle palle essere proprietari della Fiorentina ………………..o gli fa comodo esserlo perché che ne si voglia fra plusvalenze l’ultima di 40 ml che nessuno ancora ha detto che fine hanno fatto e pubblicità personale mah non mi sembra che essere poi proprietari della viola sia cosi catastrofico.

  4. No per l’amor di DIO che rimangano dove sono….che vendano e si levino di torno macché vicino non se ne vuol più sentir parlare…pussa via CIABATTINI…CIABATTONI…LORO E TUTTI QUELLI CHE ANCORA LI SOPPORTANO!!!FORZA VIOLA.

  5. Quindi bibi secondo te è inutile questo riavvicinamento e l’unica soluzione è la cessione della società giusto? La compri tu o qualcuno che conosci? No, giusto per rassicurarci tutti

  6. C’avete trapanato i ……. con i discorsi pervuna volta fate una cosa SAGGIA vendete la fiorentina e sparite pure per sempre.
    Comunque mi aspetto anche se con ritardo una presa di posizione netta da parte del Sindaco perché questo andazzo va ben oltre ogni sopportazione.

  7. Antognoni ha parlato bene ma è chiaro che alle parole debbano seguire i fatti!! i della valle vengano e spieghino cosa sta succedendo, senza paure!!

  8. Il tentativo di riavvicinamento di cui parla Antognoni è solo l’ultimo perchè è portato avanti da tutti i media più importanti ed è iniziato tempo fa quando si cominciò di nuovo a rumoreggiare sulla presenza dei DV allo Stadio. Se questi tentativi sono pilotati dai DV e messi in atto tramite chi è più vicino alla Proprietà, anche per motivi…sentimentali ( La Nazione) oppure se sono soltanto i media a cercare di riannodare la corda che si è rotta , non lo so ma non fa grossa differenza. La realtà è che in Città la storia dei Della Valle è finita, non è una parte della tifoseria, è la parte più grande, super maggioritaria, della tifoseria fiorentina che ha rotto, anche se con diversi livelli di rottura, con questa Proprietà. Solo la parte “istituzionale”dei media sta tentando un’operazione di recupero ormai impossibile. La soluzione migliore per tutti è soltanto una: i Della Valle vendano velocemente e se ne vadano lontano dalla nostra vista. Un loro ritorno allo Stadio, anche se strombazzato, difeso, propagandato, preparato, dai media avrebbe solo l’effetto della provocazione e la risposta sarebbe più che mai chiara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*