I due a cui la Fiorentina ha detto NO e i motivi della scelta di Sousa

Sousa Barcellona 2

Sousa Barcellona 2

La Gazzetta dello Sport analizza come è stata costruita l’attuale Fiorentina e comincia scrivendo che ai Della Valle erano stati proposti i nomi di Donadoni e Ventura. Entrambi bocciati, perché i proprietari viola cercavano “qualcosa di speciale per il dopo-Montella“. Basta con la Fiorentina del tiqui-taca e basta con la Fiorentina elegante fino al narcisismo. Da qui la scelta è ricaduta su Paulo Sousa, uno sicuramente più duro del suo predecessore che predica pressing feroce, grinta e contropiede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. caro michele x 3 anni ti sei divertito a vincere niente, beato tu che ti accontenti di poco, in qualsiasi competizione arrivare 2 / 3/ 4 non conta niente, con la gestione montella non abbiamo vinto neanche una coppa di gelato.

  2. Segue: un bel terzino destro bravo nelle 2 fasi e i 2 centrocampisti di quantità e qualità che chiese già dopo il suo 1° anno in Viola, ora parleremmo di un’altra storia. Notare inoltre che Macia e Montella son partiti entrambi 2 anni prima della scadenza del loro contratto e della fine del “Progetto”che li coinvolgeva. Son sicuro che senza i 5 mln della clausola Montella si sarebbe dimesso proprio come Macia. E x finire l’articolo di Calamai di stamane sulla Calzetta è da perfetto yes man.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*