I mancini al potere: la sfida nella sfida di domani

Bernardeschi chiama palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Si dice che nello sport i mancini abbiano un qualche talento in più di natura, probabilmente perché più abituati a giocare contro gli “opposti”, rispetto ai destri. La loro rarità li rende spesso anche molto ambiti e resta il fatto che nel contesto della partita di domani sera ci saranno proprio due mancini al centro dell’attenzione: Federico Bernardeschi da una parte e Paulo Dybala dall’altra. Numeri dieci di numero, il viola, o di fatto, l’argentino, che ha il 21 nonostante il 10 resti vacante: gran parte dell’inventiva di Fiorentina e Juventus dipenderà proprio dai loro piedi, pur senza dimenticare i tocchi fatati di cui sono dotati anche alcuni destri. Il riferimento va soprattutto a Borja Valero e Pjanic. Per il talento di Carrara quello di domani potrebbe rappresentare uno step importante sulla strada della consacrazione definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*