Questo sito contribuisce alla audience di

I piccoli, piccolissimi, sprazzi di Fiorentina in Europa

Da una parte i due sloveni, Kurtic e Ilicic, più o meno protagonisti contro il Lione; dall’altra Acosty, che dopo tanto girovagare ha trovato una sua dimensione a livello europeo al Rijeka, e ieri sera ha addirittura segnato contro il Milan, sfiorando l’impresa. Tutti e tre ex viola, chi per un anno solo, come Kurtic, chi per anni tra settore giovanile (Acosty) e prima squadra (Ilicic): una sorta di mini colonia di rappresentanti viola, ora che la Fiorentina l’Europa League la può guardare solo dal divano, con una certa nostalgia. Una realtà che magari non esaltava a livello di gironi ma che comunque aveva il suo fascino, anche solo per il quantitativo maggiorato di impegni che caratterizzavano la stagione viola: per il momento a Firenze tocca accontentarsi di questo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*