Questo sito contribuisce alla audience di

I poco invidiabili panni di Pioli

Stefano Pioli domani inizierà uno dei ritiri più complicati della storia recente della Fiorentina. Con una tifoseria arrabbiata, una proprietà assente e una squadra completamente da costruire, insomma Pioli dovrà mettere in campo tutta la sua esperienza per riuscire a motivare i suoi ma anche se stesso. La Fiorentina a Moena sarà lontano dal caldo e dalle polemiche di Firenze ma ciò non toglie che Pioli avrà a disposizione più giovani che titolari della prossima Fiorentina e così non può che affidarsi a Corvino con la speranza di poter avere almeno nella seconda parte del ritiro una squadra costruita per la maggior parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. secondo me pioli è in una botte di ferro..se fa male..come dargli contro..se fa bene un fenomeno..io voglio essere fiducioso..forza mister…vorrei vedere grinta pressing verticslizzazioni e difesa ben protetta…in bocca al lupo

  2. ..ma dico..Io. .pioli..ma prima di fare ste figure che farai con una fiorentina che lottera’ x non retrocedere ..ma non era meglio stare fermo…È proprio un mister senza ambizioni

  3. bé, nella clima che c’è adesso penso che nessun allenatore possa essere migliore di Pioli. Uomo pacato, ambizioni pari quasi allo zero, si adatta ad ogni situazione. Almeno la scelta dell’allenatore è stata azzeccata.

  4. SECONDO ME IL SIG PIOLI COMINCIA A PREOCCUPARSI..FV

  5. Meno male il mago di vernole quest’anno avrebbe dato a Pioli la squadra in larga misura pronta per il ritiro…

  6. “Affidarsi a Cirvino” discorso grosso e impegnativo! Sarebbe come dire atraccarsi alle funi del cielo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*