I problemi positivi di Sousa

Sousa Barcellona 5

Era un po’ il tallone d’Achille delle ultime Fiorentine l’aspetto offensivo, con i tanti infortuni di Gomez, Rossi e la mancanza costante di un punto di riferimento affidabile. Non mancavano magari i trequartisti ma nel tocco decisivo la squadra viola peccava un po’ troppo, con le scelte quasi sempre obbligate per il ruolo di centravanti. E’ bastata un’estate per cambiare gli scenari, con Sousa che si è ritrovato in casa un Babacar più maturo ed un Kalinic inatteso; con Ilicic, Bernardeschi, Blaszczykowski sopra le righe ma anche il ritorno graduale di Rossi e la riscoperta di Rebic. Elementi che costringono Sousa a dover operare delle scelte piuttosto difficili di volta in volta ma mai come in questi casi gli allenatori sono felici di essere in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA