I sei mesi che Corvino non può sbagliare. La ricerca dell’allenatore e di sei titolari

Il Corriere dello Sport-Stadio centra la propria attenzione su Pantaleo Corvino. Archiviata in pratica la sostituzione di Paulo Sousa che resterà sulla panchina della Fiorentina fino alla fine della stagione, il direttore generale dell’area tecnica ha davanti a sé tre mesi (quelli che restano fino al termine del campionato) più altri tre mesi, quelli effettivi di mercato, che non può sbagliare. In questo lasso di tempo, Corvino è chiamato a portare un nuovo allenatore che sia in linea con la società, che lavori sul campo molto intensamente e che dia alla squadra un certo tipo di gioco. Non solo: deve trovare pure almeno sei titolari. La base di partenza della squadra sarà composta da Sportiello, Astori, Chiesa, Bernardeschi e Saponara, il resto è tutto da decidere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Quante pecore deve tosare Corvino x cambiare la lana che abbiamo in seta? Non credo che ne avra’ le capacita’ tecniche ne’ le possibilita’ economiche (Cognigni ha detto pochi giorni fa che c e’ una buca da riempire)…quindi sara’ la solita sceneggiata con gente trattata che mai verra’,con scommesse che deluderanno (ammesso che scendano in campo),con un ex giocatore che verra’ a svernare…ma non ci troveremo impreparati ,vogliamo sempre migliorarci e giocatori migliori dei nostri non ci sono ! Fino a quando abuseranno della nostra pazienza? Lo so che e’ gia’ stato detto,ma per scrivere quel che penso dovrei usare termini non permessi.

  2. Corvino deve fare in modo che la Fiorentina arrivi almeno sesta. O fa questo o deve andarsene, e anche di corsa. Non è concepibile che Pradè sia stato defenestrato e spodestato non avendo mai avuto neppure 1/5 dell’autonomia di Corvino, ed avendo ottenuto 3 quarti posti e un quinto posto, mentre questo pachiderma la passa liscia dopo aver condotto la Fiorentina per QUATTRO volte consecutive, considerando le vecchie esperienze, fuori dalle Coppe. NON ESISTE, e NON DEVE ESISTERE. Se i tifosi della Fiorentina hanno ancora occhi per vedere, è così che deve andare. Corvino se la deve guadagnare la prossima stagione. Col sangue, suo e con quello delle SUE scelte.

  3. Dico la mia so Corvino visto che oggi leggendo la Nazione ho letto i soldi che ha speso o spenderà per gli acquisti fatti a giugno passato e quelli per gli obblighi di acquisto a giugno prossimo siamo vicini ai 20 ml , ora mi chiedo ma è ancora da tenere Corvino visto che onestamente tolto forse Sanchez il resto sono delle ciofeche è giusto tenerlo oppure è da mandare via e magari dare più potere decisionali ad Antognoni sul mercato accostandogli un DS giovane che so Sartori

  4. Tifolamagliaviola

    Vecino sicuramente, Astori ha fatto male come il resto della difesa, è un giocatore medio da squadra di metà classifica. Io terrei anche Sanchez riportandolo in mediana.

  5. Mi fa molto pensare il fatto di avere due trequartisti ( Berna e Saponara, sempre che resti) ma sarebbero tre se si puntasse, come spero, anche su Hagi. Questo condiziona il modulo di gioco della futura squadra e del futuro allenatore e, fondamentalmente, anche di Chiesa e non importa spiegare perchè. Spero solo che Corvino abbia già corcordato col nuovo allenatore le future necessità della squadra in base a chi resta, perchè se Corvino compra chi vuole lui solo in base alla scelta di potenziali craque, l’anno prossimo siamo punto e a capo. E io ho proprio paura che sia così perchè non ho nessuna stima di Corvino nè di come lui si confronta con gli allenatori.

  6. Salve. Anche Vecino come base assieme a quelli indicati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*