Questo sito contribuisce alla audience di

I sei punti della “Cuadradeide”

Sembra una vera e proprio patologia, almeno per gli appassionati di calcio e di Fiorentina, quella che in questa estate si sta diffondendo intorno al tema Cuadrado. Al punto che il giornalista Francesco Matteini l’ha chiamata “Cuadradeide” nel suo post sul sito violaamoreefantasia.it:Il destino di Cuadrado è nelle mani del Machester e/o, forse, del Barcellona. La scelta spetta a loro. Al netto dell’indoramento della pillola, neanche troppo insistito, il presidente Andrea Della Valle ha detto chiaramente che se arriva “l’offerta” il giocatore sarà lasciato libero di andare, nonostante abbia un contratto che scade nel 2017. La Fiorentina non è stata neanche perentoria del mettere una scadenza. Della Valle ha parlato di Ferragosto, poi di dieci giorni, infine di un paio di settimane. Insomma non c’è fretta. Chi vuole Cuadrado, però, deve presentarsi con una somma che il presidente viola non ha voluto quantificare (però ha accennato alle cifre che “girano in città”). Scontato l’invito al giocatore a trascorrere ancora un anno a Firenze, così come accadde per Toni e Mutu. Uno spiraglio a cui si aggancia l’ottimismo del presidente e al quale dobbiamo, giocoforza, attaccarci anche noi. Dal faccia a faccia tra Della Valle e Cuadrado emergono con chiarezza alcuni elementi, riferiti dal presidente in conferenza stampa:
1) Ad oggi la Fiorentina non ha ricevuto offerte per il giocatore.
2) Cuadrado ha ha ammesso apertamente che gradirebbe fare un salto di qualità andando in una società di fascia superiore alla Fiorentina.
3) La società è pronta a pareggiare lo stipendio del colombiano con quello degli altri “big” viola, ma non ad andare oltre.
4) Il mercato viola non si paralizza in attesa della soluzione del caso Cuadrado (ma qui mi permetto di avere qualche dubbio).
5) Le strategie della Fiorentina, sia in un caso che nell’altro, sono già predisposte.
6) Comunque Della Valle si sente di “alzare ancora un po’ l’asticella” degli obiettivi.
La Cuadradeide è ancora lontana dal suo finale (lieto o amaro che sia). Il gioco dell’estate per i tifosi viola, “Cuadrado va, Cuadrado resta”, continua…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Dispiace,ma via cuadrado e dentro kedira santon e florenzi….forza viola sempre,conta la squadra non il singolo.

  2. Signori, dobbiamo farci una ragione che la Fiorentina non è al livello (finanziario, economico, tecnico e strutturale) delle big internazionali. Quindi se arriva l’offertona dobbiamo coglierla e possibilmente migliorarci. Ciao Cuadrado…te parti e la Viola…resta! Sempre!!

  3. Se il Barcellona vuole Cuadrado ma ad un prezzo più contenuto, propongo queste condizioni:
    -si può trattare a 40 mil. (ma anche 38 mil.) lasciandolo 1 anno in prestito gratuito a Firenze e pagando subito un anticipo di 20/25 mil.
    Con questo denaro si rinforza il centrocampo (magari 2 su 3 tra Khedira-Fernando-Clasie o pari valore) e 1 laterale dx. Se poi vogliamo prendere anche un’altra punta……..

  4. Bravo L’innominato, cosí si fa. Il rispetto delle opinioni altrui, anche se non condivise, dev’essere alla base di questo forum, senza dare del gobbo (offesa gravissima per un fiorentino) o della checca isterica ogni due per quattro. Senza ergersi ad unici veri intenditori di calcio e senza palesare eventuale disprezzo verso chi vuol cercare argomenti sulla Viola, non condivisi. Siamo tutti tifosi della Fiorentina e cerchiamo di remare in sintonia tutti dalla stessa parte. SFV

  5. Possiamo dare a questa storia qualsiasi nome… L’unica verità’ al di la’ del finale che speriamo positivo e’ che la Fiorentina come management e come Società’ non ne esce bene salvo s’intende per i soliti noti che vedono gobbi e rosiconi dovunque e le cui opinioni, nonostante non sempre siano condivisibili,continuo a rispettare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*