I TOP DEL MERCATO DI GENNAIO VIOLA

Salah Grande Torino

Difficile fare mercato a gennaio, si dice. Difficile soprattutto trovare quel, o quei, calciatori in grado di dare una scossa decisa arrivando a metà anno; dando uno sguardo alle ultime dieci stagioni non si può che notare la presenza di un unico crack vero e proprio: Mohamed Salah. Aldilà di come si è chiuso il rapporto in estate, è stato lui l’unico a cambiare nell’immediato il volto della Fiorentina. Pochi altri si sono rivelati così tanto decisivi ed in così poco tempo: non si possono dimenticare però gli arrivi di Luis Jimenez nel gennaio 2005 (anche qui seguita da separazione burrascosa) e di Valon Berhami nel 2011. Entrambi divennero subito titolari e protagonisti e furono pagati anche relativamente poco: 2,5 milioni di euro per la metà del cileno della Ternana e 4,5 per il kosovaro del West Ham. Fu molto abile anche Bogdan Lobont, che nel 2006 fu chiamato a sostituire un mostro come Frey: il rumeno, giunto dall’Ajax per 3,5 milioni, partì male ma poi concluse alla grande. Un capitolo a parte lo meritano invece i cosiddetti “colpi in prospettiva”, giunti a gennaio e rivelatisi molto utili nei mesi o nelle stagioni a seguire. Il capogruppo è Pazzini, che comunque trovò spazio da subito (gennaio 2005) e cinque anni dopo, in contemporanea al suo addio, giunse a Firenze Adem Ljajic, esploso due anni dopo con Montella e rivenduto alla Roma per una dozzina di milioni. Il gennaio 2011 fu quello, tra gli altri, anche di Neto, che aldilà dell’addio a parametro zero si era rivelato un bell’affare per la Fiorentina, ma solo un paio di anni dopo il suo arrivo. Nel 2013 infine fu preso dall’Uruguay Matias Vecino, per poco più di due milioni. Anche qui ambientamento lungo e un paio di prestiti prima di ritrovarselo a grandi livelli con Paulo Sousa. C’è poco da fare quindi: a gennaio, storicamente, neanche i grossi investimenti hanno garantito rendimento ottimo e immediato. Spesso invece le soddisfazioni sono arrivate dai meno attesi o in un secondo momento; occhio dunque a sottovalutare o sopravalutare chiunque.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Qua si contano 10 giocatori (aggiungendo kroldrup inspiegabilmente lasciato fuori). Tra i flop altri 10. Eppur sembrava buono….

  2. Vi siete dimenticati del valoroso centrale e stupenda persona di Per Koldrup che arrivò insieme a Lobont. Un colpo alla Corvino (grande Corvino !!). Redazione come dimenticare il favoloso Per ???

  3. Mah, io a Gennaio non prenderei un esterno offensivo. Berna rende di più sulla fascia che in rifinitura. Ha corsa, voglia e per adesso gioca meglio su spazi larghi. Se torna il polacco a dx siamo a posto mentre a sinistra facciamo firmare Alonso e poi c’è Pasqual e può andare bene così. Ci vogliono invece assolutamente un esterno basso destro e un centrale, gente forte, due titolari. Vendiamo le mezze figure e portiamo a casa due forti e siamo quasi a posto (qualche dubbio sul portiere…).

  4. Basta che a fine anno , posso prendere per il cu__ lo juventino 😀

  5. Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue sue. Vorrei ricordare ai soliti criticoni che a fine agosto criticavano il mercato della società e prevedevano una squadra in una lotta per non retrocedere o, i più ottimisti, parlavano di 10° posto.
    Trovo che questa smania per un nome blasonato sia una mancanza di rispetto verso un gruppo che nel 2015, per punti fatti nell’ anno solare, è seconda dietro di soli tre punti alla juve che ha vinto lo scudetto e ha disputato la finale di Champion

  6. Giuliano, Viola Club Gruppo Ciociaro

    Mha !!! Alla fine sono sempre le stesse chiacchiere !!! Vediamo , piuttosto, di indovinare questo mese con ottimi acquisti e ottime vittorie.
    Buon 2016 FIORENTINA !!!

  7. La proprietà non deve demotivare il tecnico

  8. difficile fare mercato ad agosto, difficile fare mercato a gennaio, ma quando lo facciamo sto mercato?
    spero di essere smentito, ma mentre una piazza e una tifoseria innamorata pazza per la Viola sogna grandi traguardi, la società traccia linee in stile udinese e palermo..
    fossimo una squadra di provincia capirei ma siamo la Viola, animo!!!
    SFV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*