I tre caballeros

Gonzalo Barcellona

Kalinic o Baba, Berna, Ilicic o Kuba… Gli schemi tattici di Sousa sono molti e l’abbondanza della rosa viola permette al tecnico lusitano di poter disporre di molte alternative; andando però ad analizzare il rendimento in termini di minuti della truppa viola ci accorgiamo che, tra campionato e Coppa, Sousa ha ritenuto indispensabili tre giocatori. Eccezion fatta per il Tatarusanu, i tre giocatori maggiormente impegati dal tecnico sono stati: Alonso (764′ giocati), Borja (693′) e Gonzalo (606′) segno che il credo tattico di Sousa non può fare a meno di uno come Borja Valero, rigenerato dal tecnico e che sta tornando quello del primo anno. In difesa già la coperta è corta, in più le sue ottime prestazioni e l’infortunio di Pasqual hanno spianato la strada all’impego di Alonso mentre l’esprienza e il carisma di Gonzalo hanno fatto sì che l’argentino (nonchè vicecapitano) sia sempre il punto di riferimento per la retroguardia gigliata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA