Questo sito contribuisce alla audience di

I tre specialisti del passato in coro: “Federico, rimani a lungo in viola”

Tutti intorno a Federico Chiesa. Il Corriere dello Sport/Stadio riporta i pareri di tre grandi esterni del passato: Claudio Sala, Alberto Di Chiara e Luciano Chiarugi. Chiesa va difeso, blindando il progetto di squadra cucita attorno a lui, rendendo sempre più evidente la costruzione tattica di una squadra incentrata sulla sua figura. “Speriamo che la Fiorentina riesca davvero a trasformarlo in bandiera e simbolo, pur consapevoli che certe cifre snaturano tutto. Al ragazzo auguro di essere protagonista con la maglia viola”. Parola di Luciano Chiarugi, uno che ha vinto lo scudetto con la maglia viola. Anche Alberto Di Chiara si sofferma sulla possibilità per Chiesa di diventare la nuova bandiera viola: “E’ giusto che la Fiorentina difenda Federico, figlio del settore giovanile. Per diventare una bandiera ci vuole la volontà del ragazzo. La sola società non basta.” Claudio Sala è molto più pragmatico: “Il calcio di oggi è diverso. Ai miei tempi noi giocatori eravamo gli ultimi a sapere l’interesse di altri club. Il caso Bernardeschi parla chiaro: è il giocatore ad aver scelto dove andare.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. È una questione di emapatia a me traspare energia e purezza da questo ragazzo,poi se i suoi valori cambieranno da tentazioni e ambizioni di altri club questo ce lo dirà il tempo ma se la società Fiorentina coltivera’ di nuovo ambizioni degni della stessa con questa o un’altra proprietà penso che finirà questa fuga verso altri lidi.FVS

  2. Claudio di Ferrara

    D’accordissimo. Chiesa viene da una famiglia seria e non gobba come quell’altro. Tutto però dipende dalla proprietà sulla quale ho zero fiducia

  3. Giusto, ma o la Fiorentina cresce di fatturato di almeno un 50 % potendo garantire ingaggi sui 3 milioni o è destinata a salutare tutti i migliori prima o poi..
    Chiesa sembra sarà diverso da Berna, ma ricordiamoci che anche lui il primo anno buono disse il meglio di Firenze.. Vediamo che risponde alle prime tentazione, la fiducia nel ragazzo c’è.. E per prime tentazioni non intendo certo il Napoli che nel giro di qualche anno tornerà al nostro livello se non peggio

  4. L’ipocrisia di Bernadeschi era palpabile Chiesa è un ragazzo diverso il papà Enrico lo ha cresciuto con sani principi e il tutto traspare nel comportamento e nell’educazione del ragazzo quindi potrebbe restare più a lungo in Viola e un eventuale addio non sarà certo falso e ipocrita come quello del Bernagobbo.FVS

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*