Iemmello show a San Siro, Inter contestata e sempre più fuori dall’Europa Guarda la NUOVA CLASSIFICA di Serie A

Risultato clamoroso a San Siro, se non fosse che quest’anno l’Inter ci ha abituato a perdere con una regolarità incredibile. Al Meazza è uno mix tra la contestazione dei tifosi nerazzurri – che hanno letteralmente steso un velo pietoso sulla curva, poi lasciata vuota – e lo show dell’ex viola Iemmello, che dopo essersi sbloccato contro la Fiorentina ha trovato una doppietta con un gol per tempo in casa nerazzurra, regalando la vittoria al Sassuolo. A nulla serve il gol di Eder che accorcia le distanze nel finale. Nerazzurri palesemente assenti con la testa per gran parte della gara, incapaci di fare male a un Sassuolo invece tonico e cinico. Inter che così si allontana ulteriormente dall’Europa League.

Guarda la NUOVA CLASSIFICA di Serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Marco#dellavallealèalè

    Ma se già giornalai e lenzuolai criticano la società per aver acquistato giocatori che giocano titolari in italia o in camoionati stranieri, figuriamoci cosa avrebbero detto se lo avessero preso ora. Ma poi…a far cosa? Non gioca a sassuolo e doveva giocare a firenze? Dove trova difficoltà anche Baba(pure lui cresciuto nelle giovanili…ricordiamolo)? In una cosa siete però tutti bravi: trovare polemiche x qualsiasi cosa accada. Bravi bravi bravi.

  2. E che dovevano fare? Tornava a Firenze a fare la riserva al Babà che fa la riserva a Kalinic? Praticamente non avrebbe giocato mai cun allenatori come Montella e Sousa fissati col modulo ad una punta. Se c’ era uno alla Di Francesco allora avrebbe avuto una possibilità.Ma i fiorentini come sempre devono deridere la società a prescindere, mi fate pena.

  3. Prima cosa. Non lo ha ceduto Corvino ma lo ha ceduto Pradé. Corvino lo ha mandato in prestito con riscatto, Pradè aveva la possibilità del controriscatto per pochi soldi ma non l’ha esercitata.
    Seconda cosa. Aveva reso poco nelle categorie inferiori? Ma a che età? Fino a 21 anni aveva fatto “solo” 16 gol, ma già dai 22 anni ha iniziato a segnare, e non poco. 16 e 37 a Foggia, 53 gol in due anni. Quest’anno aveva iniziato nello Spezia per poi passare al Sassuolo. Ha giocato poco ma ha fatto 5 gol in 600 minuti giocati. Dai 22 anni ha iniziato a segnare, e non credo sia scandaloso aspettare un calciatore a 22 anni. Se abbiamo fatto una cazzata ce lo dirà il tempo e la classifica marcatori, ma in generale i DS dovrebbero avere gli occhi ben aperti sui giovani, altrimenti tanto vale non investirci soldi…

  4. Vero.. Ma prima di andare al Foggia in lega pro stava in serie B giocando poco nulla.. Se dobbiamo aspettare tutti quelli che a 24 anni vanno in serie B a trovare spazio la lista sarebbe veramente troppo lunga..

  5. Non diciamo scemenze…iemmello è stato regalato alla pro vercelli dal tanto osannato pradé lo stesso che ha mandato capezzi in prestito con un solo anno di contratto e riempito la primavera di stranieri scarsi e costosi. Uno per tutti marko dabro pagato 1 milione di euro…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*