Questo sito contribuisce alla audience di

Il BISONTE risorge dall’inferno e si regala un traguardo storico. E ora la meravigliosa sfida contro le campionesse d’Italia

Che non sarebbe stato facile lo sapevano tutti, ma in questo caso Il Bisonte è sceso addirittura fino alle porte dell’inferno prima di risorgere e regalarsi l’incredibile zampata che gli ha garantito il paradiso e il passaggio ai quarti di finale. Sfiorato il sogno già nel primo set, poi sfuggito da una situazione di 22-23, Firenze ha perso tutte le sue certezze mentre Bolzano ha guadagnato sempre più autostima, anche grazie al grande calore del PalaResia: sul 2-0 e 12-7 sembrava di essere nel peggiore degli incubi e il golden set era davvero vicino, poi però è scattato qualcosa e un super break di 0-7 ha fatto ritrovare il ritmo alle bisontine, che non si sono più fermate e hanno annichilito Bolzano, chiudendo 16-25 con un parziale di 4-18. E poco importa che alla fine il quarto accademico set sia andato al Sudtirol, con la sua conseguente vittoria per 3-1: quel che più conta è che Il Bisonte ha tagliato un traguardo storico, qualificandosi per i quarti di finale dei play off scudetto dove affronterà le campionesse d’Italia di Conegliano: gara uno è in programma sabato alle 20.30 al Mandela Forum, e adesso davvero ci sarà solo da divertirsi e sognare.

SUDTIROL BOLZANO: Bertone 4, Bruno (L), Ikic 5, Rossi Matuszkova ne, Spinello ne, Bauer 6, Papa 9, Pincerato 4, Popovic-Gamma 15, Bartsch 24, Zambelli 4. All. Salvagni.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 17, Brussa ne, Bechis 3, Bayramova 13, Norgini, Enright 10, Bonciani 1, Melandri 10, Parrocchiale (L) 1, Repice 2, Pietrelli 2, Calloni 5. All. Bracci.

Parziali: 25-23, 25-19, 16-25, 25-22.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*