Questo sito contribuisce alla audience di

Il BISONTE sbatte la testa sul muro

RISO SCOTTI PAVIA: Hodzic ne, Masino, Nicolini 8, Renkema 17, Frackowiak 13, Giuliodori 9, Poma C. (L), La Rosa ne, Devetag 16, Di Bonifacio ne, Poma G. ne, Moretti 7. All. Braia.

IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 11, Focosi, Lotti 10, Giovannelli 2, Villani, Parrocchiale (L), Savelli, Pietrelli 12, Koleva 24, Bertone 7, Vingaretti. All. Vannini.

Arbitri: Guarneri – Licchelli.

Parziali: 21-25, 25-22, 25-21, 26-24.

Il Bisonte sbatte sullo scoglio, e sui muri (18), di Pavia, e vede così interrompersi la sua striscia di cinque vittorie consecutive. Ed è un peccato, perché dopo il primo set la partita sembrava quantomeno alla portata, e in realtà anche nei successivi tre Pavia non è mai riuscita a schiacciare del tutto le azzurrine. Nei momenti decisivi però è sempre mancato qualcosa: rimonte quasi concretizzate e poi non chiuse, o completate ma non sfruttate, per bravura delle avversarie o per errori ingenui, e soprattutto un set point nel quarto, costruito dopo un lungo inseguimento, buttato via per una forzatura di Koleva in battuta. Chissà cosa sarebbe potuto succedere in quel tie break.. Invece Il Bisonte torna a casa con zero punti dal primo impegno del durissimo tour de force che porterà alla fine del girone d’andata affrontando tutte le big del campionato, ma anche con la consapevolezza che, almeno con Pavia, la squadra di Francesca Vannini se la può giocare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA