Questo sito contribuisce alla audience di

Il Campionato della Fiorentina è iniziato ieri: ora serve buon senso

Tifosi della Fiorentina in Curva Fiesole. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Mai risultato fu più corretto rispetto a quello della gara di ieri pomeriggio al Bentegodi di Verona.  Il 5-0 con cui la Fiorentina si è sbarazzata degli scaligeri fotografa infatti perfettamente il dominio viola dal primo all’ultimo minuto, in ogni zona del campo.

Tanti i motivi per essere contenti al di là del punteggio: la grande solidità di Pezzella in versione muro, la classe di Veretout, la familiarità straordinaria di Badelj con il modulo di Pioli (con 2 terzini che spingono, lui può sfruttare una delle sue più grandi qualità e cioè lo straordinario senso della posizione nei ripiegamenti in area di rigore viola, dove in fase difensiva diventa quasi il 3′ centrale), l’utilità enorme di Benassi anche in un ruolo non propriamente suo (ieri decisivo nei primi 3 goal della Fiorentina), l’esperienza e l’intelligenza calcistica di Thereau, la fame di Simeone, il cuore di Federico Chiesa ed il talento potenziale molto alto di Gil Dias. E poi pur essendo sulla carta tecnicamente un pò meno forti dell’anno passato, tale handicap è azzerato dalla maggior fame e motivazioni di tutti quanti i calciatori che vedono, almeno ad oggi, la Fiorentina come un punto di arrivo.

Ora però bisogna restare uniti, ma anche concentrati e molto umili, proprio come ieri in campo, con i giocatori che cercavano sempre di aiutarsi a vicenda, non smettendo di pressare mai per tutti e 90 i minuti. Ci faceva sorridere chi ipotizzava una rosa della Fiorentina da retrocessione dopo il mercato e le prime 2 sconfitte, ma ora allo stesso modo è giusto rimanere lucidi e rifuggire sirene addirittura di Champions League, che si rincorrono su social network e giornali in queste ultime ore. La Fiorentina è una squadra da parte sinistra della classifica senza dubbio, ma molto lontana dalle big. I prossimi 2 mesi ci diranno poi se saremo in grado o meno di lottare con costanza per la qualificazione all’Europa League, fermo restando che essendo una squadra giovane e quasi del tutto nuova, non potremo altro che migliorare strada facendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Pierfrancesco Biancalani

    Questa è una squadra che ha un grande margine di miglioramento, se entrano bene in sintonia tutti ci sarà da divertirsi. Potremo davvero fareun percorso tipo Atalanta dello scorso campionato, occhio però a non abbattersi alle sconfitte che verranno e incitare sempre questa squadra giovane.

  2. L’obiettivo ora è vincere contro il bologna. Bisogna tenere alta la concentrazione. Possiamo e dobbiamo migliorare ancora.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*