Il campionato è finito e ora festeggiamo!

classifica

classifica

Cinque vittorie e una sconfitta, quindici punti ottenuti e primo posto assieme all’Inter, ma miglior differenza reti e successo nello scontro diretto. E’ stato il campionato di Serie A più corto della storia, ma che ha consegnato il terzo titolo alla Fiorentina. E ora possiamo andare tutti a festeggiare al Piazzale Michelangelo e lungo i viali. Caroselli, fuochi d’artificio, bandiere e sciarpe, siamo tutti orgogliosi per questa impresa firmata Paulo Sousa che ha creato una grande squadra e un vero gruppo, valorizzando molti calciatori a sua disposizione. Complimenti anche alla società che ha avuto il merito di prendere grandi giocatori come Kalinic, arrivato a fari spenti ma grande mattatore con quattro reti, o Astori, ripudiato dalla Roma e inseguito inutilmente dal Napoli, oltre che puntare su giocatori riportati all’ovile, come Vecino (tanto per citarne uno). E’ stato un periodo breve, ma intenso, oltre che ricco di soddisfazioni. Ora dateci la Champions League, il Real Madrid, il Bayern Monaco (dobbiamo vendicarci sportivamente) e la musichetta che fa venire i brividi (altro che “O generosa” di Allevi).

Come dite? La Figc e la Lega Calcio vogliono che il campionato continui? Peccato, ci avevo creduto. Ma rivedere la Fiorentina prima in classifica dopo la bellezza di diciassette anni mi ha giocato un brutto scherzo. Vabbé toccherà soffrire ancora per molti mesi, ma non sarebbe male se questa allucinazione si trasformasse in realtà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Essere di nuovo primi è bellissimo!Dobbiamo pensare ad una partita alla volta mettendocela tutta, poi si vedrà alla fine…

  2. Provincialismo, ragazzi, diventiamo grandi in tutto e per tutto, FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*