IL CENTROCAMPO SGONFIO, IL VERO PROBLEMA DELL’ULTIMA FIORENTINA

Un centrocampo votato all’attacco, ma che non la mette mai dentro. E’ il paradosso Fiorentina. L’attacco soffre di stitichezza. La difesa di sventatezza. Così agli avversari, spesso, sono sufficienti due o tre azioni da gol per portarsi a casa il risultato. Gomez e Savic, Ilicic e Gonzalo, Gilardino e Tomovic a turno si sono presi gli strali dei tifosi. E non v’è dubbio che la loro dose di responsabilità ce l’hanno. Tuttavia ciò che davvero, ormai da tempo, non funziona più a dovere è il centrocampo. I protagonisti di un giro palla sempre offensivo, in realtà segnano col contagocce.

Pizarro, Borja Valero, Aquilani, Mati Fernandez, Badelj, Kurtic hanno tutti, chi più che meno, dato un apporto alla squadra inferiore alle aspettative. Partiamo dai numeri, anche se non spiegano tutto. Nel primo anno di Montella i quattro “senatori” del centrocampo viola (Pizarro, Borja, Mati e Aquilani) hanno contribuito alla fase offensiva (tra campionato e coppe) con 13 gol (più 1 di Migliaccio e 2 di Romulo). Il centrocampo è quindi andato a segno 16 volte. La scorsa stagione la quota dei quattro è salita a 18 (7 reti per Borja e Aquilani, 3 Mati, 1 Pizarro), in più un gol di Ambrosini. Nel campionato in corso il tracollo. I quattro moschettieri viola hanno collezionato complessivamente solo 5 reti (Mati e Borja 2, Pizarro 0, Aquilani 1) integrate da un gol di Kurtic, mentre Badelj non ha avuto ancora il piacere di scuotere la rete. Un bilancio complessivo di 6 gol, uno ciascuno di media. Una vera miseria.

Se aggiungiamo che la capacità di filtro delle azioni avversarie e di schermo davanti alla difesa, come sappiamo, sono minime; che, a parte qualche tentativo di Mati, non battono punizioni; che nessuno di loro si è mai preso neanche la responsabilità di calciare i rigori; dobbiamo concludere che il problema dei problemi per la Fiorentina, per dirla con Battiato, è trovare un centro (campo) di gravità permanente.

Borja Valero Cagliari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. luca tifa la maglia viola

    Sono tutti sgonfi, i centrocampisti di piu, la squadra e’ poco compatta, troppo lunga, e con il3 5 2 ti castighi da solo. Le ragioni le sa il tecnico e il suo staff, puo’ essere una cosa fisica ma anche altro. l’unica cosa che cola regolarmente e’ lo stipendio

  2. il nostro centrocampo è il vero problema (oltre la mancanza di un centravanti da 20 goal).
    il vice Pizarro non si è preso (in tutta onestà badelj non è nemmeno da cagliari…), kurtic non è all’altezza, aquilani non ha fatto una partita ad alto livello, borja è inguardabile da due anni, lazzari ha giocato 45 minuti (e anche bene)
    senza centrocampo la difesa soffre e l’attacco segna poco…

    centrocampo da rifare quasi tutto, ma almeno con un incontrista di valore…

  3. Comunque ripeto togli x 18 mesi alla juve Tevez e vedi se i risultati sono gli stesso.
    Poi dai Rossi alla fiorentina nelle gare in cui è mancato x 18 mesi e vedi se non siamo messi meglio.
    Quello il limete ma ci sta peró spiace, pensa con un Dybala o un vice meno forte ma comunque decente e con colpi simili anche se ad un livlo piu’ basso, comunque. Avresti squadra completa e se non ti manca un pezzo della macchina questa gira al massimo o quasi e quindi vedrai cje il centrocampo va meglio, ke squadra segna senza sbilanciarsi troppo e quindi pure la difesa viene rivalutata,
    Togli Tevez alla nuve sono nella melma quindi loro che possono si prendono Dybala e uindi sono in una botte di ferro.

    Noi dobbiamo accontentarci e reuperare o Rossi o almeno Banacar che è forte, avere già alpurato cio’ e ‘ trovato Salah rende stagione fantastica se nn si rovina la macchina

  4. Robertoa motella al primo anno ha parlato anche apertamente di Naingollan e che certi giocatori magari li vorrebbero pure ma costano e o nn si puo’ fare quell’ultimo salto che puoi ottenere solo con questi giocatori o non si vuole oppure si cerca ma con meno risorse peró nn semllre le ciambelle riescono con il buco e senza un po di fortuna è tutto inutile e poi ci stanno anche gli avversari e determinati paletti a fermarci , magari siamo semplicememte nella nostra dimensione ma si sogna di piu’ perchè comunque abbiamo una bella squadra e che spesso ha dato tutto o quasi.

  5. mi ripeto fino a quando la viola non avrà un centrocampista alla vidal (visto con il real!!!) solo con il TIKE TAKE non vinceremo mai nulla, vorrei tanto che domani sera fossi contraddetto perché la speranza è l’ultima a morire, ma purtroppo non credo nei miracoli.

  6. Non sono piu' tedescone

    Marcello la tua analisi mi sembra un po’ troppo eccessiva.
    Ci sono dei giocatori come savic che non sono pippe sono buoni giocatori che diventeranno ottimi giocatori.
    Poi ce ne sono altri tipo tomovic e gomez dove puoi avere ragione.
    Sulla dirigenza hai ragione su macia, lui era un genio.
    Mentre sull’allenatore, a me non piace il gico che fa xo’ dobbiamo essere obiettivi e dire che a livello italiano e’ indubbiamente tra i primi 5 allenatori di cui almeno 3 non li prenderai mai (conte-ancellotti-allegri).
    La morale e’: NON FARE DI TUTTA L’ERBA UN FASCIO.

  7. Di gente come Marcello è pieno il mondo. Purtroppo qualcuno gli ha insegnato a sillabare e in quest’epoca di falsa-democrazia tutti possono scrivere. Ahinoi! Sopportate quindi in silenzio invece di cadere in tentazione (sacrosante). Il giornalista che ha fatto la considerazione, caso strano mi sembra che l’abia proprio azzeccata. La nostra difesa non ha la protezione del centrocampo e l’attacco… idem!

  8. Marcello, raddoppio la proposta di Marasto. 2 volte vai a fare in c…!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*