Il contributo di Sousa e l’autoflagellazione che non fa il bene della Fiorentina

Andrea Della Valle e Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il 4-0 di Empoli sembrava poter aprire un nuovo mini ciclo positivo, con la vendetta sportiva contro la squadra di Martusciello ed un ritorno post sosta davvero positivo; invece le parole di Sousa sulle ambizioni di Bernardeschi, pronunciate già al “Castellani”, hanno aperto un nuovo fronte di polemica. Caso esploso nel corso della settimana, pre e post sconfitta con il Paok Salonicco, e trascinatasi fino alla conferenza stampa di ieri. Un intervento scomposto quello del portoghese, per quanto possa essere stato realista, e per molti inopportuno. Ma dato per appurato il contributo dello stesso Sousa al caos della settimana, è altrettanto vero che accendere ulteriormente gli animi sulla vicenda, con striscioni ed offese varie, non può essere altro che controproducente. Il matrimonio tra la Fiorentina e Paulo Sousa è destinato probabilmente a chiudersi a giugno, ma non prima, a quanto ha fatto capire la stessa società viola: inutile quindi farsi del male da soli se convivenza dovrà essere per i prossimi sei mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Non credo che il periodo da capolista sia stato un caso, la Fiorentina giocava bene e SOUSA era l’allenatore. Quello che è successo lo scorso gennaio tutti lo sanno, non è rimasto deluso soltanto Sousa ma tutti i tifosi.
    Adesso si mette su una campagna anrti Sousa, ma i clienti hanno la libertà di pensare con la propria testa. Forza Viola.

  2. Tifolamagliaviola

    Io penserei alla partita di stasera invece che a una polemica che e’ una realta’ ossia che la Fiorentina attuale non ha le ambizioni di altre squadre italiane e estere. Se avesse avuto queste ambizioni i DV avrebbero tirato fuori dei soldi per fare la campagna acquisti invece che “ripianare il debito”. La verita’ fa male, a me per primo, ma e’ cosi’. Inutile girarci intorno. Ora basta, pensiamo al campionato e a fare punti.

  3. Sarà perché sono disgustato dalla proprietà e dal lavoro non buono di Sousa che non vedo l’ora che questo inutile campionato finisca tra mille sofferenze e poche gioie

  4. Per quanto possiamo avere opinioni discordanti su Sousa ad ora é l’allenatore della nostra squadra per cui andrebbe sostenuto. D’altro canto lui dovrebbe dimostrare sul campo di essere un professionista serio e portare la Viola a vincere con l’inter di brutto per iniziare a dipanare i dubbi dei tifosi ma soprattutto dimostrare alla propria rosa che é valida dando un iniezione di fiducia dopo la partita sfigata col Paok. Poi dato che non si può sottrarre alle conferenze stampa dovrebbe parlare solo del campo senza se e senza ma ed evitando i voli pindarici. Chiunque lavora può sbagliare ma agli errori bisogna rimediare e magari dagli sbagli imparare solo così si risale la china. Forza Fiorentina testa al campo stasera si vince.

  5. Dario ma smettila con questo refrain del mercato di gennaio dell’anno scorso. Ti viene difficile ammettere che la Viola e’ un giocattolo perfetto e se Paulo Sousa non l’avesse manomesso sarebbe arrivato alle spalle della Juve. E’ il secondo anno consecutivo che perdiamo la Champions per colpa dei nostri allenatori. Prima e’ stato quel presuntuoso di Montella farci perdere due partite fondamentali in casa con il Verona e il Cagliari, poiu gliu stessi errori di superficialità’ e di presunzione li ha commessi Paulo Sousa. Che schifo!

  6. Sousa è bischero perché su certi argomenti non deve rispondere ma anche i giornalisti, ma cosa domandate cose di mercato. Ci sono diversi strisciati tra i giornalisti fiorentini.

  7. Si è enfatizzato troppo le parole di Sousa che esprimere un’opinione su un promettente Bernardeschi e allo stesso tempo lancia un messaggio velato ma costruttivo ad una proprietà che non risponde alle richieste di un Sousa lanciato a vincere lo scudetto. Mi riferisco vivamente a gennaio scorso come oramai sanno pure i muri. Ed io sono straconvinto che se Sousa venisse confermato anche per la prossima stagione e i DV comprassero ciò che chiede Sousa nei limiti del buon senso la Fiorentina potrebbe tranquillamente arrivare sul podio delle prime 3.

  8. per me bisogna vedere di gara in gara e di giorno in giorno, perché sousa ha un cervello troppo soggetto a variazioni d’umore!! ora sosteniamolo e sosteniamo la squadra con l’obiettivo di vincere domani!! niente scuse per domani, concentrazione massima!! per il resto si vedrà, comunque la società ha fatto benissimo a chiudere le polemiche e a farsi sentire!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*