“Il Crotone è nelle mani della Ndragheta”. Chiesto sequestro di 800 milioni di euro per il Patron Vrenna

pallone 2016-17

“Il Crotone è nelle mani della Ndragheta”. Ne sono convinti i pubblici ministeri del tribunale di Catanzaro che hanno chiesto anche il sequestro dei beni, del valore di 800 milioni di euro, della famiglia proprietaria del club, i Vrenna. Attesa la sentenza della Corte d’appello di Catanzaro in merito a questa vicenda, mentre nel frattempo la difesa fa sapere che “quando è stato accusato di concorso esterno Raffaele Vrenna è stato assolto per insussistenza del fatto. Contro le sue aziende ci sono stati quasi 40 danneggiamenti e attentati, tutti regolarmente denunciati”. La battaglia va avanti, ma un club di Serie A potrebbe uscire con le ossa rotte da questo processo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Ma va’??

  2. Ovviamente nessuno conosce la verità vera, ed è legittimo pensare male.
    Purtroppo, però, devo constatare, ancora una volta, che in Italia un avviso di garanzia o un ricorso di una procura qualsiasi valgono più di una sentenza definitiva, almeno agli occhi dell’opinione pubblica…

  3. Non ero polemico con voi, ma mi limitavo a suggerire l’aggiunta delle parole “con sentenza definitiva” dopo la parola “assolto”, e di un inciso del tipo “dopo il rigetto in primo grado” nella prima parte.
    Solo questo.
    Ps: potete anche non pubblicare questo post, perchè, come ho detto, non voglio creare polemiche. Grazie e scusatemi per la seconda precisazione

  4. Arsene lupin, non per fare il moralista ma vien da pensar male leggendo qua e là di una famiglia diventata milionaria con il business dei rifiuti a Crotone, quando si sa che in tutta Italia è una attività vicina alle cosche e ancor di più nel sud Italia..

  5. Si parla di una regione dove tutto è in mano alla ‘ndrangheta figuriamoci se un imprenditore che iniziò nel settore dei rifiuti, attività fondamentale per le cosche, si può ritenere esterno a queste dinamiche.. Dispiace metterla così ma se dovesse venire fuori che è legato all ‘ndrangheta non mi stupirei assolutamente!!

  6. In prima istanza la richiesta di sequestro è stata rigettata, questo è il secondo grado di giudizio…
    Sono viola fino al midollo, ma sono di Crotone, e provo un certo fastidio nel vedere notizie spiattellate in modo parziale e suggestivo.
    Redazione, non mi riferisco a voi, ma si dovrebbe integrare la notizia dicendo che la sentenza di assoluzione per Vrenna è definitiva (quindi una verità giudiziaria) e che l’istanza di sequestro è stata rigettata in prima istanza.
    Almeno il lettore potrebbe farsi un’idea completa della vicenda giudiziaria.
    Si parla di Corte d’appello, va da sé che siamo in seconda istanza. C’è scritto anche della sentenza di assoluzione di Vrenna per concorso esterno. Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*