Il day after è tutti contro tutti: da Montella, a Della Valle passando per i tifosi

Il giorno dopo l’ennesima batosta casalinga è caccia aperta al capro espiatorio in casa Fiorentina, c’è chi accusa Montella di non essere bravo a tirare fuori il carattere dei calciatori o a far rendere al meglio l’attaccante di turno, oppure chi ce l’ha con Della Valle, primo a parlare di grandi traguardi ma sbugiardato dalla realtà dei fatti con una squadra non all’altezza di tali obiettivi, fino a chi accusa i tifosi di essere stati ingenerosi in una serata sì storta ma nel contesto di una stagione che comunque, anche per quanto detto sopra, ha riservato grandi gioie alla Fiorentina. Insomma il giorno dopo è un tutti contro tutti e per riordinare le idee e per capire un po’ da che parte tira il vento vi chiediamo di dirci la vostra sul momento della Fiorentina che si avvia a concludere la stagione dopo l’eliminazione da due semifinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. quando si arriva alle semifinali e segno che la scuadra ce se montella guardava piu all utile con1 punto col cagliari verona a parma eravamo gia quasi in europa poi la stagione non sarebbe stata bella ma sufficiente si

  2. In linea di massima la dimensione conta e Firenze non ce l’ha per essere una protagonista a livello europeo ma anche nazionale. Però abbiamo buttato via tutto in 38 giorni e allora contano anche le situazioni contingenti. Mintella non può disconoscere errori di scelta di uomini e modulo. Non è un guerriero che tira fuori il meglio dei giocatori nelle situazioni critiche. Sapendo come dice lui che il massimo di questi giocatori è questo poteva anche cercare di fare qualche punto in più in campionato con un gioco utilitaristico. Ma lui non guarda il risultato ma e innamorato del suo gioco e questo è un limite che aveva già mostrato. Chiudendosi un ciclo tecnico e generazionale come sempre i limiti emergono in modo più evidente.

  3. Secondo me il punto e’ un altro. E’ indiscutibile che in questi 3 anni la viola abbia fatto tutto sommato bene, almeno secondo me (e vedo anche per molti altri). Credo che ci sia stata invece una sorta di cecita’ tecnica invece che Montella ha cercato (forse troppo signorilmente) di evidenziare nel tempo, mi spiego….ricordate quando si parlava di alzare un trofeo? Andrea e Diego e noi tifosi (non tutti) QUALCUNO fino a ieri era convinto che la strada intrapresa fosse sufficiente a conquistarne prima o poi uno! Come dire se ogni anno arriviamo fra le prime in tutte le competizioni prima o poi….invece non e’ cosi’ per i trofei non siamo all’altezza e ieri c’e’ stata la dimostrazione più evidente è siccome questo fatto NON ERA CHIARO ha scatenato le ire di tutti. Io spero che arrivi la SVEGLIA ora

  4. Ora occorre fare quadrato x ottenere la qualificazione in Europa!Ma non è da ora che la viola mostrava sintomi di logoramento!Se tanti personaggi influenti la smettessero di fare atti di fede forse non si sarebbe arrivati alla contestazione generale! Avevamo bisogno di due forti innesti x il centrocampo e un forte centrale ed ecco che a Gennaio arrivano altri attaccanti!Di chi la responsabilità io non la conosco, so solo che x fare questo gioco occorrono giocatori come quelli del Barcellona!

  5. Non c’è nulla da fare, questa viola è femmina, nella sua natura, dalla composizione della rosa, al carattere dell’allenatore.
    E nel calcio moderno spiace dirlo, squadre di 30enni dal piede fino, vanno poco lontano, senza un Messi o un Rossi davanti.

    La viola ha fatto il massimo, forse anche di più, in questo sono d’accordo con Montella, che di errori ne ha comunque fatti a vagoni.

  6. Giusto Antonio, parole sante le tue.
    Vero Labrrah, la miccia probabilmente è stata la sconfitta con la juve, x la misura, vero pure che doveva essere gestita meglio,che forse si è peccato di superbia e penso che ci stia che ti girino ancora, io credo che la juve peró è forte sul serio e che la fiorentina non ha in rosa medianacci tosti o giocatori x fare le barricate e comtropiede ma eeve giocarsela e ce la fa quando la sqiadra è in forma ed ha in rosa almeno un tizio tra Rossi e Babacar al centro dell’attacco, forse anche con un Gilardino + in forma come nelle ultime settimane possiamo vedere la miglior viola che ha il problema della poca concretezza detta peró dalla mancanza si un fuoriclasse come pepito o di Baba.

    Quando tu crei e non segni e loro ti fanno gol , la gara si mette male, che vuoi farci,
    la mancanza dei migliori attaccanti (Baba, Rossi , pure la fantasia di Bernard) in questa stagione l’abbiamo pagata, son punti persi x strada quelli che avremmo fatto contro genoa, sassuolo e parma x mancanza dei nostri finalizzatori e dei sostituti di Rossi(Salah e Diamanti e gila).
    I punti persi poi non li recuperi, la viola al netto delle assenze non vale i lrimi 3 posti.
    Quarti o quinti cambia nulla,
    Il napoli ha fatto lo stesso campiomato nostro e loro hanno un certo Higuain pagato 40 mln che ne vale anhe di piu’ e prende un ingaggio da top perche’ lo è.
    Chi ha il pane non ha i denti viceversa.
    Noi la dentiera l’avevamo( Rossi e Babacar) ma ce l’hanno sostituita con una fatta in legno e pure sgheggiata( Gomez)

  7. Se si vuole fare un’ analisi seria la si deve fare sui tre anni di Montella; per tre anni consecutivi siamo sempre fra le prime 5 del campionato; una semifinale e un quarto di finale di Europa League; una finale e una semifinale di coppa italia, il tutto senza essere riusciti far giocare insieme Rossi con Gomez e Cuadrado e ora con Salah.

  8. ORA E’ IL MOMENTO DI TORNARE A CONCENTRARCI PERCHE’ ALMENO LA QUALIFICAZIONE ALL’UEFA VA OTTENUTA. NON ESISTE MOLLARE. POI SI PENSERA’ AL FUTURO E A RENDERE QUESTA SQUADRA E QUESTA SOCIETA’ UNA VOLTA PER TUTTE VINCENTE!! NON MANCA MOLTO!!

  9. A me girano parecchio ovvio come a tutti….soprattutto per tutti i gol a partita che prendiamo, ma giudicando con calma ed a mente fredda mi rendo conto comunque che (seppure a malincuore) sono stato eliminato nelle SEMIFINALI DALLA DETENTRICE DELLA COPPA, quanto era che non accadeva di arrivarci ?!….sono rimasto umiliato e deluso dall’eliminazione a quel modo dalla coppa italia per mano della Juve, questo si…questo è stato il contraccolpo che ha scatenato questa “depressione totale” …questa non la accetto, e non l’accetterò mai in quei modi…ma la juve ha pure vinto il campionato, e buttato fuori il Real dalla Champions in fondo (magra consolazione comunque)…ed in fondo seppure tra mille errori sono li quinto in classifica e penso che il milan e l’inter mi guardano la targa da un intero campionato….potevamo fare molto di piu secondo me è vero….ma in fondo non siamo stati eliminati da un Dnipro qualsiasi….detto questo sono comunque incazzato perchè in campo non và la “dimensione” ma dovrebbe andare gente che all’occorrenza tiri fuori gli attributi…A FIRENZE SI PUÒ VINCERE !!!..e quando ci riusciremo forse saranno piu graditi anche questi piazzamenti che oggi ci fanno cosi rabbia….

  10. Ho già detto in altra parte, in sintesi, che la proprietà ha sbagliato nella filosofia con cui ha preteso di costruire una squadra di calcio, che non è una case di mode, impostata sulla bellezza dei prodotti. Qui bisogna vincere, e per questo si parte da una difesa tosta e qualcuno che fa legna. poi viene il resto; a meno che non si abbia 3 Messi in squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*