Il debito verso Firenze

Dopo un girone d’andata sopra le righe e decisamente da applausi, con primati e gioco spettacolare, la Fiorentina si è spenta drammaticamente da febbraio in poi, perdendo non solo punti ma anche stimoli. Un aspetto che non è andato giù a molti, così come la gestione del mercato per la quale viene colpevolizzata la società. Solo contro Napoli e Juve si è vista una Fiorentina all’altezza negli ultimi due mesi e mezzo: due gare che per altro hanno fruttato appena un punto. Quella contro il Palermo sarà la gara dell’arrivederci al “Franchi” per la squadra di Sousa, un ultimo impegno in cui i tre punti sono a dir poco doverosi, per ripagare un pubblico molto paziente con una prestazione all’altezza e tre punti che chiudano definitivamente la questione Europa. Il credito del gruppo gigliato è decisamente esaurito e per guadagnarsi gli applausi di commiato urge pareggiare un po’ i conti contro la formazione siciliana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma i che centra la curva di’bologna

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*